16 ottobre 2021
Aggiornato 04:00
Le autorità cinesi dispongono ora delle risorse necessarie per monitorare l'inquinamento dell'aria

L'UE fa la sua parte per garantire il successo delle Olimpiadi

Lavorando per conto dell'ESA, il CERC (Cambridge Environmental Research Consultants) ha installato un sistema di previsione sulla qualità dell'aria ad alta risoluzione presso l'ufficio della protezione ambientale municipale di Pechino (EPB)

Con l'avvicinarsi delle Olimpiadi, le autorità cinesi dispongono ora delle risorse necessarie per monitorare l'inquinamento dell'aria e di un aiuto generale nella battaglia per tenerlo sotto controllo; tutto ciò grazie agli sforzi dell'Agenzia spaziale europea (ESA).

Lavorando per conto dell'ESA, il CERC (Cambridge Environmental Research Consultants) ha installato un sistema di previsione sulla qualità dell'aria ad alta risoluzione presso l'ufficio della protezione ambientale municipale di Pechino (EPB). Il sistema, ora operativo, permette finalmente alle autorità di monitorare i livelli di inquinamento a Pechino e di garantire che le misure per migliorare la qualità dell'aria della città vengano rispettate.

«Siamo davvero soddisfatti di aver installato questo sistema a Pechino e riteniamo che la previsione dettagliata fornita si dimostrerà uno strumento prezioso per capire a fondo e prevedere la qualità dell'aria di Pechino,' ha dichiarato David Carruthers del CERC.

La qualità dell'aria è una seria preoccupazione sia per i padroni di casa che per gli ospiti, poiché una cattiva qualità potrebbe ostacolare le prestazioni degli atleti, soprattutto di quelli che prendono parte a gare di resistenza all'aperto come il ciclismo e la maratona.

La principale fonte di inquinamento dell'aria a Pechino sono le emissioni delle automobili. Allo scopo di ridurre le emissioni da questa fonte, le autorità hanno annunciato delle limitazioni all'uso dell'automobile, come il divieto per le automobili con emissioni elevate e il permesso di circolazione a giorni alterni per quelle private. Si spera che l'effetto di queste disposizioni porti a una riduzione del 50% dei 3,5 milioni di veicoli sulle strade di Pechino.

Il sistema di previsione sulla qualità dell'aria ad alta risoluzione è un modo che le autorità hanno per verificare se queste disposizioni vengono applicate e se ottengono l'effetto desiderato.

«Il sistema è altamente flessibile e può essere regolato con notevole rapidità, per esempio, per valutare le speciali iniziative di riduzione delle emissioni adottate a partire da luglio e in vigore per tutta la durata dei Giochi Olimpici,» ha spiegato Carruthers.

Il vice-direttore dell'ufficio della protezione ambientale municipale di Pechino, Li Kunsheng, ha affermato che apprezza molto l'installazione di questo nuovo sistema. Egli ha anche aggiunto che non vede l'ora che esso diventi uno strumento importante per la previsione della qualità dell'aria a Pechino, prendendo in considerazione gli effetti delle misure di riduzione dell'inquinamento atmosferico, comprese quelle realizzate per i Giochi Olimpici.

Il sistema lavora combinando informazioni su previsioni meteorologiche, previsioni regionali sulla qualità dell'aria e dati dettagliati sulle fonti locali di inquinamento e immettendo quindi questi dati in un complesso modello matematico. Da questo modello è possibile ottenere previsioni sulla qualità dell'aria due volte al giorno, alle 7 del mattino e alle 7 della sera. Queste previsioni sono quindi rese disponibili sul sito web della qualità dell'aria di Pechino. Per coloro che desiderano essere aggiornati, ovunque si trovino, è possibile iscriversi per ricevere avvisi via e-mail; e persone selezionate potranno anche ricevere bollettini via sms.

Le previsioni sono fatte a tre giorni. Gli utenti possono scegliere di visualizzare mappe relative a diversi inquinanti (come il biossido di azoto o l'ozono) in modo separato, o vedere l'indice sanitario complessivo con tutti gli inquinanti combinati.

«Le previsioni finali utilizzano una combinazione di misurazioni della qualità dell'aria, dati sulla superficie e risultati di modelli. I modelli regionali che usano il modello Chimere sono forniti dal Royal Netherlands Meteorological Institute (KNMI) mentre i modelli locali sono creati sulla base del modello ADMS-Urban del CERC,» ha spiegato Carruthers.

Queste previsioni sono rese disponibili grazie al programma DRAGON 2. DRAGON è un'iniziativa congiunta dell'ESA e del Centro di Telerilevamento nazionale della Cina (NRSCC), un'organizzazione del ministero della Scienza e della tecnologia (MOST) cinese. Il suo scopo è quello di incoraggiare un maggiore utilizzo dei dati satellitari dell'ESA e del programma di osservazione della Terra cinese (EO) all'interno del territorio cinese.

Per ulteriori informazioni, visitare:
http://www.beijingairquality.cn/