22 ottobre 2021
Aggiornato 00:00
Comunicato della Giunta Nazionale

CONI: scelta la squadra italiana per Pechino

La squadra italiana è composta da 347 atleti, di cui 215 uomini e 132 donne, riserve comprese

Si é tenuta questa mattina al Foro Italico la 964ª riunione della Giunta Nazionale del CONI che ha iniziato i lavori approvando il verbale della precedente riunione del 24 giugno 2008. Nelle sue comunicazioni il Presidente Petrucci relazionando la Giunta sulla situazione della Nazionale di Pallacanestro.

Dopo un’ampia discussione la Giunta ha approvato un documento in cui invita la Federazione Italiana Pallacanestro ad emanare, con decorrenza dalla stagione agonistica 2009-2010, le necessarie norme di attuazione. In assenza di tali misure, la Giunta assumerà i provvedimenti di propria competenza, ad essa demandati dalla legge, ivi compresi quelli previsti per l’ingresso degli sportivi stranieri, per la tutela del patrimonio sportivo nazionale e degli interessi generali del movimento sportivo italiano. Successivamente il Presidente ha informato la Giunta che è stata soppressa la richiesta di esclusione dall’elenco degli Enti Pubblici dell’Unione Italiana Tiro a Segno.

Petrucci ha comunicato inoltre che, dopo la prima riunione dell’Alta Corte di Giustizia Sportiva, è stato eletto Presidente dell’Alta Corte di Giustizia Sportiva per acclamazione, Sua Eccellenza Dott. Riccardo Chieppa, Presidente Emerito della Corte Costituzionale, ed è stato eletto Presidente del Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport, per acclamazione, Sua Eccellenza Dott. Alberto De Roberto, Presidente Emerito del Consiglio di Stato. Successivamente il Segretario Generale, Pagnozzi, ha portato all’attenzione della Giunta la delibera con la composizione della squadra che parteciperà ai prossimi Giochi Olimpici di Pechino 2008. La squadra italiana è composta da 347 atleti, di cui 215 uomini e 132 donne, riserve comprese. Ci sono solo due casi subjudice. Uno riguarda il Triathlon dove Nadia Cortassa è stata iscritta, anche se la sua idoneità agonistica risulta temporaneamente sospesa. All’esito degli ultimi accertamenti che verranno fatti dai medici dell’Istituto di Medicina dello Sport del CONI, si deciderà se la Cortassa potrà partecipare oppure sarà rimpiazzata dalla riserva Daniela Chmet. L’altro caso, pur non presente in delibera, riguarda il nuotatore Federico Turrini, che ha un giudizio pendente presso il TAS di Losanna.

La Giunta ha chiesto al Presidente Petrucci di scrivere una lettera urgente ai Presidenti di CIO, FINA, WADA e TAS per chiedere che l’atleta venga giudicato prima dell’inizio dei Giochi Olimpici, dando delega al Presidente Petrucci di prevedere un inserimento in squadra all’esito di un eventuale giudizio favorevole del TAS. Dopo aver esaminato una lunga serie di altri temi a carattere organizzativo ed amministrativo ed aver assunto le relative delibere, la Giunta ha chiuso i propri lavori alle 11.40.