15 ottobre 2019
Aggiornato 08:00
Allergie mortali

Muore a 24 anni per una reazione allergica mentre cena al ristorante

Chiara Ribechini di 24 anni muore al ristorante a causa di uno shock anafilattico. La tragedia avvenuta la notte del 16 a Pontedera (Pisa)

Cena al ristorante - Immagine rappresentativa
Cena al ristorante - Immagine rappresentativa Shutterstock

PISA – Morire a soli 24 anni per una reazione allergica mentre si sta passando una serata, che avrebbe dovuto essere in serenità e allegria, al ristorante. Accade a Pontedera, in provincia di Pisa, dove la giovane Chiara Ribechini di Navacchio, frazione di Cascina (PI), che ha uno shock anafilattico mentre sta cenando al ristorante insieme al fidanzato e due amici.

La vicenda
Chiara avrebbe compiuto 24 anni dopo pochi giorni. La sera del 16 luglio era stata a cena con il fidanzato e due amici in un locale in località Palaia (Pisa). Qui vi era già stata altre volte in passato, e non era mai accaduto nulla di male. Quella sera, invece, mentre ritornava a casa pare sia stata colta da una grave crisi respiratoria. Non era un evento insospettabile, poiché la giovane soffriva di allergia – anche per questo portava sempre con sé i farmaci per le eventuali emergenze. Quando è esordita la crisi, ha immediatamente assunto i medicinali ma, a quanto pare e stranamente, non è servito a nulla. Gli amici, di fronte all’emergenza che era sorta hanno subito chiamato il 118, ma i soccorsi sono stati inutili e Chiara è deceduta poco dopo.

- Vedi anche: Allergie alimentari, in arrivo un nuovo vaccino.

Aperta un’inchiesta
Sulla tragedia di Chiara il PM della Procura di Pisa di turno in quel momento ha aperto un’inchiesta. Nel frattempo, la cucina del ristorante dove ha cenato la giovane prima della crisi allergica è stata sequestrata dai carabinieri di Pontedera. La salma di Chiara è poi stata trasportata all’Istituto di Medicina di Pisa, dove verrà eseguita l’autopsia.
«Una triste pagina per il nostro comune che ha perso nella notte una giovane cittadina per una vera disgrazia – ha scritto in un tweet il sindaco di Cascina, Susanna Ceccardi – Esprimiamo cordoglio alla famiglia».