18 agosto 2018
Aggiornato 13:00

Conosci Nova Galaxia, la donna con la barba? Sì, proprio così. Ma c’è un perché

Una ragazza di 26 anni si ritrova con una barba maschile, ma non è un fenomeno da baraccone. Lei infatti soffre di una condizione piuttosto diffusa tra le donne, solo che ha accettato questo suo particolare stato
In foto, Nova galaxia
In foto, Nova galaxia (Screenshot dal quotidiano The Sun)

STATI UNITI – Un tempo tra i cosiddetti ‘fenomeni da baraccone’ che potevi trovare nel luna park vi era anche la donna barbuta. Ma, chi tra i curiosi che andavano vedere, si è mai domandato perché una donna dovesse avere la barba? Forse una spiegazione può darla il caso di una ragazza di 26 anni della Virginia (Usa) che a un certo punto della sua vita ha deciso di accettare la sua condizione e di mostrare a tutti che si può convivere con una barba maschile – oltre alla condizione di cui soffre e che l’accomuna a molte altre donne.

La sindrome che fa crescere la barba
Quello di cui soffre Nova Galaxia – questo il nome che la ragazza si è data – è la sindrome dell’ovaio policistico (PCOS), una condizione che accumuna molte donne. Ed è proprio questa condizione a far sì che possano crescere i peli sul viso come effetto collaterale. Il fenomeno della crescita anormale di peli sul viso è apparso alla ragazza per la prima volta quando aveva 12 anni. Da allora non hanno smesso di crescere. Dapprima, come fanno le donne che ne soffrono, li eliminava – anche perché i suoi coetanei la prendevano in giro. Lei stessa racconta che un giorno un compagno di classe delle superiori le disse che la sua ‘barba’ era migliore di quella che lui avrebbe mai potuto avere. Ma oggi, a 26 anni, ha deciso di accettare la sua condizione e farne addirittura un vezzo.

La Campagna di sensibilizzazione
Dopo essersi rasa i peli sul viso per 13 anni, Nova ha partecipato alla Campagna di sensibilizzazione sul cancro ‘No Shave November’. Ed è da quel momento dello scorso anno che ha deciso di voltare le spalle al rasoio e tenersi – anzi curare – la sua barba.

Cosa fa la PCOS
Guardando il volto di Nova viene da pensare che tutto questo sia accaduto solo a lei. Ma le stime ci dicono che la sindrome dell’ovaio policistico è una condizione piuttosto comune, e che colpisce una donna su cinque. La condizione si manifesta quando le sacche delle ovaie non riescono a rilasciare un uovo ogni mese, il che porta a un’ovulazione irregolare. Tra i molti effetti collaterali della PCOS c’è un rilascio eccessivo di insulina. Questo determina a sua volta un eccesso di produzione di ormoni maschili, gli androgeni, i quali possono provocare una crescita sproporzionata dei peli sul viso. Le donne che ne sono colpite, in genere e per ovvi motivi scelgono di eliminare i peli dal viso.

La svolta
Nova ha raccontato che la decisione di non radersi più e accettare questa sua condizione è stata favorita dal rapporto con la modella Ash Byrd. Lei, oggi ha aperto un canale su YouTube chiamato BeardedBabe per sensibilizzare sulla PCOS e fornire consigli di bellezza e sulla barba.