22 settembre 2018
Aggiornato 09:00

Addio interventi chirurgici: arriva la «chirurgia» in pillole contro l’obesità

Un’eccezionale soluzione ideata da alcuni scienziati americani: una pillola che emula gli effetti della chirurgia anti-obesità o bariatrica
Arriva la pillola che sostituisce la chirurgia bariatrica
Arriva la pillola che sostituisce la chirurgia bariatrica (Scanrail1 | Shutterstock)

Una grande svolta per la medicina, la scienza e la chirurgia. E, soprattutto, una soluzione incredibilmente innovativa per tutte le persone che soffrono di grave obesità e diabete. Si tratta, in sintesi, di una pillola in grado di imitare gli effetti della classica chirurgia contro l’obesità. Con una semplice pasticca, perciò, molte persone potranno ottenere gli stessi effetti di un intervento chirurgico senza assistere ai pericolosi effetti avversi. Ricordiamo, infatti, che recentemente è morta una ragazza di poco più vent’anni a seguito di un’operazione di questo genere.

Chirurgia senza bisturi
La soluzione potrebbe rappresentare una nuova arma – completamente innovativa – appartenente alla cosiddetta chirurgia senza bisturi. L’idea arriva direttamente dagli scienziati del Brigham and Women's Hospital di Boston che hanno formulato una sorta di pasticca che si attacca a mo’ di adesivo sulle pareti dell’intestino. L’effetto, tuttavia, non dura a lungo quindi è necessario assumerla sempre prima di ogni pasto.

Riduce l’assorbimento dei nutrienti
La pillola riduce l’assorbimento dei nutrienti a livello del sistema gastrointestinale e consente la regolazione dei livelli di zucchero nel sangue. Proprietà particolarmente utile anche per i pazienti diabetici. Quindi, sia loro che le persone che soffrono di grave obesità, potranno evitare di sottoporsi alla chirurgia bariatrica, un tipo di intervento che – si è scoperto – blocca anche l’evoluzione del diabete. Tuttavia, tutti sappiamo quanto possa essere pericolosa e per tale motivo, non adatta a chiunque.

Lo studio
Durante la fase di test, la pillola è stata somministrata ai topolini da laboratorio prima di ogni pasto. E i ricercatori hanno potuto appurare che il materiale da loro ideato ha una perfetta aderenza alle pareti intestinali, seppur in maniera temporanea. Questo consente di evitare anche i picchi glicemici post-prandiali. Alcune ore dopo il materiale si degrada completamente dissolvendosi e lasciando le pareti intestinali nuovamente libere.

La pillola bisturi
Proprio allo scopo di evitare le eventuali gravi conseguenze della chirurgia bariatrica, gli scienziati hanno pensato a una semplice pillola in grado di svolgere un lavoro analogo. La pasticca, infatti, riveste completamente l’intestino con un apposito materiale che riduce notevolmente l’assorbimento dei nutrienti presenti nel cibo ingerito. Tra questi, ci sono anche gli zuccheri che, come sappiamo, sono deleteri per le persone che soffrono di iperglicemia e diabete. Considerati gli ottimi risultati ottenuti, gli scienziati continueranno i loro studi testando la pillola su topolini affetti da diabete. Lo studio è stato recentemente pubblicato su Nature Materials.