11 dicembre 2018
Aggiornato 22:00

Ecco Toby, il gatto che ha percorso 20 chilometri per tornare a casa. Ma i padroni non lo vogliono

Un meraviglioso gattone a strisce bianche e rosse ha percorso ben venti chilometri per tornare a casa. Ma all’arrivo trova una sgradita sorpresa
Toby, il gatto che ha percorso 20 chilometri per arrivare a casa
Toby, il gatto che ha percorso 20 chilometri per arrivare a casa (Screenshot dalla pagina Facebook di SPCA)

Il suo nome è Toby ed è uno splendido gattino che fino a poco tempo fa viveva negli Stati Uniti, in compagnia di una famiglia umana. Ha sette anni e alcuni mesi fa era stato donato ad altre persone. Per questo motivo viveva in una nuova e bella casa, nel North Carolina. Ma Toby, probabilmente, ha pensato che ci fosse stato un errore e che i suoi ex padroni lo avessero dimenticato lì per sbaglio. Per questo motivo ha deciso di tornare da loro, percorrendo oltre 12 miglia – circa venti chilometri.

Sono arrivato!
Alcuni giorno dopo, la famiglia ha aperto la porta di casa e ha trovato un gattino righe bianche e rosse, con un aspetto decisamente familiare. Si trattava di Toby, non c’era alcun dubbio. Inizialmente sconcertati per il lungo viaggio che aveva fatto, i padroni hanno detto di non volerlo più.

Corsa al rifugio
Anziché riportarlo dall’ultima famiglia in cui era vissuto il gattino, i proprietari di Toby hanno preso il micino e lo hanno portato in un rifugio della zona. E non hanno pensato di trovargli una nuova casa, tutt’altro: hanno chiesto di sopprimere il gatto.

Dritto verso la morte?
Per fortuna le persone che lavoravano al rifugio hanno mostrato di avere un cuore grande e non avevano nessuna intenzione di sopprimere questo splendido felino. Hanno quindi pensato di rivolgersi alla Society for the Prevention of Cruelty to Animals of Wake County di Raleigh (Carolina del Nord). «Il rifugio ci ha chiamato per chiedere se potevamo accoglierlo e aiutarlo a trovare una nuova famiglia. Ovviamente abbiamo detto SI!». E in questa pagina Facebook potete vedere la richiesta di aiuto inviata a tutti gli amanti degli animali.

Ma i problemi non mancano
Anche se la storia sembra essere a lieto fine c’è ancora un ulteriore problema. Questo meraviglioso gattone è risultato positivo al virus dell’immunodeficienza felina. Ciò significa che non tutte le famiglie sono idonee, perché Toby potrà vivere solo accanto a gatti che hanno la sua stessa malattia.

Una nuova famiglia
Ma la buona notizia è che i suo occhioni, così penetranti, hanno conquistato - pochi giorni dopo la pubblicazione dell’annuncio – una nuova famiglia. Ora il gattone ha «tre nuovi fratelli (uno felino e due umani), oltre a una mamma esperta di gatti». E, nonostante la sua malattia, siamo certi che la sua forza, la sua determinazione e il grande amore che ha dimostrato di avere per gli umani, gli consentiranno di vivere il resto dei suoi giorni all’insegna della felicità.