6 ottobre 2022
Aggiornato 22:00
Dieta vegana e vegan

Dieta vegana, i pediatri: non è adatta ai bambini. Ecco perché

Ricorso respinto dal Tar per una famiglia che richiedeva pasti vegani per la loro bambina, i pediatri dicono di no alla dieta vegan o vegana. Ecco i motivi

ROMA - Non è la prima volta che esperti di alimentazione puntano il dito contro la dieta vegana. Questa volta sono stati i pediatri che la ritengono (giustamente) eccessivamente restrittiva. Un regime alimentare di questo genere – specie in età pediatrica – potrebbe non consentire un corretto sviluppo di un organismo in crescita. Mangiare solo prodotti di origine vegetale, inoltre, sembra essere sconsigliato anche per le donne in gravidanza. Ecco il parere degli esperti.

Evita sempre il fai da te
La dieta vegana, eccessivamente restrittiva, povera di alimenti benefici come le proteine animali, vitamina B12, ferro e -  secondo le ultime ricerche -  anche di fluoro, è altamente sconsigliata a un individuo in crescita. Stessa cosa dicasi per le donne in gravidanza. Inoltre, secondo Claudio Maffeis – dell'Università di Verona e portavoce della Società italiana di Pediatria – è essenziale evitare il fai da te.

È sempre necessaria un’integrazione
A detta degli esperti, la dieta vegana è insufficiente proprio perché non permette a un individuo di avere a disposizione tutti i nutrienti essenziali alla crescita. E i genitori – se vegani – devono essere consapevoli di questo aspetto nel caso volessero consigliarla ai propri figli. Sono, perciò, fortemente sconsigliate le diete auto-prescritte.

I rischi
Una dieta vegana, specie se seguita da un bambino, potrebbe mettere a serio rischio la sua salute. Il piccolo potrebbe infatti soffrire di anemia, problemi del sistema nervoso centrale e disturbi dell’accrescimento. Ecco perché, nel caso, è essenziale fare alcune integrazioni le quali dovrebbero essere obbligatoriamente prescritte dal proprio medico curante. Queste le ammonizioni di Claudio Maffeis che si è espresso in merito in seguito al ricorso respinto dal Tar di Bolzano per una famiglia che chiedeva pasti vegani per la propria figlia che frequentava l’asilo nido.

Meglio l’alimentazione onnivora
«L'alimentazione onnivora è quella proposta dalla Società italiana di Nutrizione umana come quella di riferimento. Quella vegetariana può essere utilizzata (lattoovovegetariana) purché anche questa sia seguita bene, per quella vegana resta sempre da integrare a tutte le età e comporta di seguire bene il bambino nel tempo e monitorarlo attentamente», spiega Maffeis.

Le diete vegane sconsigliate in età evolutiva
Infine, la Società Italiana di Pediatria ricorda che «le diete vegetariane o vegane non sono adeguate nei bambini e nelle donne in gravidanza», mentre la Federazione medici pediatri e la Federazione italiana medicina perinatale conclude che «le diete vegetariane e vegane non possono essere raccomandate in età evolutiva».

World Vegan Day: ecco i pentiti che ritornano alla dieta tradizionale
Protagonista di un vero e proprio boom negli ultimi anni, il veganesimo inizia a mostrare i primi segni di cedimento, con molte persone che tornano alla dieta tradizionale. Ecco perché

Vegan e vegani? No grazie. «È un mito alimentare: siamo onnivori», avverte il nutrizionista
I vegani sono sempre più, ma la dieta vegana non è supportata da evidenze scientifiche e, anzi, rischia di essere dannosa per chi la segue. Ecco tutti i motivi del perché bisogna mangiare di tutto, secondo due esperti milanesi