26 giugno 2019
Aggiornato 08:30
Siero di latte

Siero di latte: è un elisir di lunga vita. Boom del Saron di Montagna. E aiuta a rilassarci

Una bevanda antichissima impreziosita da aromi naturali. Il siero di latte di montagna induce il rilassamento, protegge ossa e pancreas, riduce il colesterolo e aiuta la digestione

Benefici del siero di latte
Benefici del siero di latte ( Shutterstock )

25mila litri all’anno: è questa la produzione del Saron di montagna di Livigno (Sondrio) che ha assistito a un aumento del 50% negli ultimi cinque anni grazie all’incredibile richiesta da parte dei consumatori. A parlarne è la Coldiretti della Lombardia che ricorda come il prodotto sia una fonte inesauribile di elementi essenziali al nostro benessere. Ecco perché.

Una tradizione antichissima
Bere il siero di latte fa parte di una tradizione contadina antichissima che vuole questo prodotto come una sorta di elisir di lunga vita che, al tempo stesso, promuove il benessere psicofisico di un individuo. Le sue radici affondano nella storia della Valtellina di ieri che vogliono il siero di latte uno dei più importanti ingredienti, residuo della lavorazione del formaggio. Ma non è uno scarto come molti potrebbero ipotizzare.

Proprietà uniche
«Si potrebbe pensare che il siero sia solo uno scarto della lavorazione del latte per il formaggio. Invece è una bevanda carica di storia e di proprietà benefiche per l’organismo, basti pensare che già nell’antichità era bevuto come elisir di buona salute, oppure usato come ingrediente principe di bagni curativi per ottenere una pelle morbida e idratata», spiega Alberto Marsetti, presidente della Coldiretti di Sondrio.

  • Sapevi che…?
    Un tempo negli alpeggi il siero veniva utilizzato per fare un bagno salutare. Le donne si immergevano nel liquido quando era ancora tiepido e ottenevano una pelle molto più giovanile, elastica e morbida. Oggi i bagni al siero di latte sono proposti nelle SPA a prezzi decisamente più elevati.

Aiuta a rilassarci
«Il siero oltre ad essere un calmante per il sistema nervoso, è un alimento ricco di sali minerali quali calcio, fosforo, magnesio, potassio e di vitamine - spiegano alla Latteria di Livigno - Contiene pochissimo grasso e sodio, e aiuta lo sviluppo del sistema nervoso nell’organismo in crescita, rafforza le ossa e i denti, prevenendo l’osteoporosi. Stimola il pancreas, il metabolismo e la circolazione, riduce il colesterolo e aiuta la digestione. Anche per questo, si presta a essere un alimento adatto sia per i bambini che per gli sportivi, vista la sua utilità per il reintegro salino ed energetico al termine di uno sforzo fisico prolungato». La latteria, che in passato ha ideato la bevanda, ora la vende al gusto di arancia e limone. Può essere bevuta tal quale, come integratore naturale di minerali ed è ottima per la prima colazione. Nelle basse valli viene chiamata «lazzerùn».