Tossine fungine

Micotossine tossiche nella farina di mais. Tutto ciò che devi sapere sulle fumonisine. Ritirato il lotto Buono e Bio

Un lotto di farina di mais, usabile anche per la polenta, è stato richiamato dal Ministero della Salute perché a rischio chimico per la presenza di micotossine fumonisine, tossine dei funghi Fusarium

La confezione di farina di mais Buono e Bio
La confezione di farina di mais Buono e Bio (Buono e Bio)

ROMA – Sul fronte richiami di prodotti alimentari contaminati non passa quasi giorno che il Ministero della Salute emette un bollettino in cui si informa del ritiro dal commercio di un qualche alimento. Oggi è la volta della farina di mais ‘Buono & Bio’ prodotta dal Mulino Zapparoli. Il lotto richiamato è stato trovato contaminato da micotossine, ovvero fumonisine che sono tossine da funghi del genere Fusarium, e in particolare del tipo Fusarium moniliforme, Fusarium verticilloides e Fusarium proliferatum, i quali sono parassiti del mais e anche di altri cereali come frumento o grano, riso, miglio e sorgo. Questi parassiti sono stati trovati essere causa di cancro del fegato nei topi, edema polmonare nei suini e leucoencefalomalacia negli equini. Anche per l’uomo possono essere pericolosi perché causa del cancro dell’esofago (o esofaceo) e durante la gravidanza di difetti del tubo neurale. Le fumonisine presentano una tossicità acuta che supera quella delle aflatossine.

Il lotto contaminato
Marchio del prodotto: Az. Agr. Buono e Bio
Nome del produttore: Mulino Zapparoli Srl
Marchio di identificazione dello stabilimento/del produttore: Mulino Zapparoli Srl
Lotto di produzione: L 17081
Nome o ragione sociale dell'OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato: az. Agr. Buono e Bio di Alberto Libè
Data di scadenza o termine minimo di conservazione: 22-03-2018
Descrizione peso/volume unità di vendita: 1 Kg
Motivo del richiamo: presenza di fumonisine in eccesso
Sede dello stabilimento: Via Della Chiesa - Sermide - Mn
Avvertenze: Non consumare e riconsegnare al punto vendita.

Leggi anche: Micotossine e glifosato nella pasta: i big dell’industria sconfitti in tribunale
I big della pasta in Italia perdono la battaglia sul grano contaminato da micotossine e glifosato. Il Tribunale dà ragione all'associazione GranoSalus. Sconfitta per Barilla, De Cecco, Divella, La Molisana e Lucio Garofalo. Arriva la replica dell'Aidepi