Sintomi e malattie

Ipertensione: 3 sintomi che forse non conosci

Tre sintomi misconosciuti che potrebbero essere la spia della presenza di ipertensione arteriosa. Ecco quali sono, come riconoscerli e prevenire conseguenze negative

I sintomi dell'ipertensione
I sintomi dell'ipertensione (Kurhan | Shutterstock)

Le patologie dell’apparato cardiovascolare sono tra le prime cause di morte di questo secolo. Spesso il problema non sta tanto nella malattia in sé, ma nell’assenza di sintomi che, se non riconosciuti e curati tempestivamente, potrebbero dar luogo a fenomeni molto pericolosi per la nostra salute. Una delle condizioni più silenti è l’ipertensione. Ecco cinque sintomi che invece necessitano di approfondimento.

Stanchezza
Si sa: la stanchezza può avere centinaia di cause. Ed è certo che se persiste è importante recarsi dal proprio medico curante per approfondimenti. Se in alcuni casi può trattarsi solo di un momento di superlavoro fisico o mentale, dall’altro potrebbe essere la spia di patologie molto serie. Una di questa è l’ipertensione. Il disturbo potrebbe essere causato dal cuore notevolmente più affaticato nell’inviare il sangue a tutto il corpo. Quindi se è questo il vostro caso, per prima cosa misurate la pressione tre volte al giorno con uno sfigmomanometro. Se dovesse essere al di sopra dei 140 mmHg è importante rivolersi al proprio medico curante per un’eventuale terapia farmacologica.

  • Sapevi che…?
    Secondo il dottor Akshay Challani, Critical Care Specialist e medico presso l’Akshjyot Clinic di Mumbai – che ha rilasciato un’intervista a TheHealthSite – anche la tosse potrebbe essere la spia di ipertensione. In particolare sembra trovare un’associazione quando la tosse si verifica nel momento in cui ci si sdraia. Quindi se questo è il vostro caso verificate se siete affetti da ipertensione.

Vertigini e mal di testa
Altri due sintomi che possono essere indice di una gran moltitudine di malattie sono vertigini e mal di testa. Tuttavia l’ipertensione è una delle più semplici da diagnosticare anche a livello casalingo. Per tale motivo se accusate uno di questi due sintomi è essenziale misurare la pressione al fine di confermare o escludere un’eventuale stato di ipertensione. I giramenti di testa sono causati soprattutto quando la pressione si modifica in maniera repentina. In alcuni casi al posto delle vergini può insorgere un dolore pulsante alla testa che però, è più probabile che interessi un’area piuttosto estesa. Se il dolore è molto forte e limitato in solo punto sarebbe opportuno recarsi al pronto soccorso.

Epistassi (perdita di sangue dal naso)
La perdita di sangue dal naso può presentarsi in maniera abbastanza frequente in caso di allergie, riniti, secchezza nasale e raffreddori. Altrettanto spesso è probabile che si verifichi nei momenti di cambio ormonale durante l’età adolescenziale. Tuttavia, quando si superano i cinquant’anni – e non si assumono anticoagulanti orali – sarebbe opportuno porre maggiore attenzione qualora si verificassero sintomi di questo genere. Molti sono i medici ad aver trovato una relazione tra epistassi e picchi pressori. Tuttavia, una recente ricerca pare smentire questa ipotesi. Quale sia la verità, dunque, nessuno lo sa. È probabile che sia un sintomo che si verifica solo in alcuni pazienti ipertesi. A ogni modo, se il problema si verifica con una certa frequenza sarebbe opportuno procedere al monitoraggio della pressione sanguigna per una ventina di giorni in diverse ore della giornata.

 [1] Postgrad Med J. 1977 May; 53(619): 260–261. PMCID: PMC2496568 Epistaxis and hypertension. R. Charles and E. Corrigan

[2] J Saudi Heart Assoc. 2015 Apr; 27(2): 79–84. Published online 2014 Sep 16. doi: .1016/j.jsha.2014.09.002 PMCID: PMC4392352 Relationship between epistaxis and hypertension: A cause and effect or coincidence? Nabil Abdulghany Sarhana and Abdulsalam Mahmoud Algamalb.

[3] Arch Intern Med. Author manuscript; available in PMC 2009 May 12. Published in final edited form as: Arch Intern Med. 2008 May 12; 168(9): 943–949. doi:  10.1001/archinte.168.9.943 PMCID: PMC2633298 NIHMSID: NIHMS87913 The Relationship Between Fatigue and Cardiac Functioning Richard Nelesen, PhD, Yasmin Dar, BS, KaMala Thomas, PhD, and Joel E. Dimsdale, MD.