28 febbraio 2020
Aggiornato 01:00
Tumori e teorie

Psicologo seguace di Hamer radiato dall’albo. ll cancro sarebbe causato dall’ansia

Gli psicologi toscani hanno radiato dall’albo un collega seguace delle teorie dell’ex medico tedesco Ryke Geerd Hamer. Ora non potrà più esercitare. Ecco i motivi della radiazione

Psicologo radiato dall'albo perché seguace delle teorie di Hamer
Psicologo radiato dall'albo perché seguace delle teorie di Hamer Shutterstock

TOSCANA - Il dottor Sergio Paccosi è stato radiato dall’albo per decisione dei suoi colleghi psicologi toscani. Lo psicologo era un seguace delle teorie sul cancro dell’ex medico tedesco Ryke Geerd Hamer. Il professionista toscano radiato avrebbe asserito che i tumori sono causati dall’ansia e perché ritiene non validi i trattamenti ufficiali contro il cancro.

Radiato
Le teorie professate dal dottor Paccosi sarebbero ritenute pericolose. Per questi motivi, l’Ordine degli Psicologi della Toscana lo ha radiato dall’albo, e al momento non può più esercitare la professione. «Era un atto dovuto – spiega all’Adnkronos Salute Lauro Mengheri, presidente dell’Ordine degli psicologi toscani – Non si può scherzare con la salute dei cittadini. Mai. E questo vale, ancora di più con i malati oncologici». Ad aver fatto scattare la sanzione disciplinare sarebbero state anche delle frasi riportate sul sito dello psicologo. Tra queste, «La medicalizzazione della nostra salute è diventata un vero cancro sociale» oppure «Le malattie iatrogene – cioè causate dai trattamenti medici – sono diventate più pericolose delle epidemie del passato».

Salvaguardare la vita dei pazienti
Porre fine a false illusioni, secondo gli esperti, è importante per salvaguardare la vita dei pazienti. «Non si tratta di proporre cure alternative – sottolinea Mengheri – ma di promettere guarigione in base a indicazioni che non hanno nessuna validazione scientifica e che mettono in pericolo la vita dei pazienti quando questi abbandonano cure approvate. Come Ordine – prosegue il presidente – nostro compito è tutelare i pazienti in base all’ articolo 32 della Costituzione. E dobbiamo tutelare anche la dignità della professione».

Non è stata una scelta facile
L’Ordine toscano guidato da Mengheri consta di 6.300 psicologi iscritti, la cui metà è costituita da psicoterapeuti. La decisione di radiare il collega non è stata facile, come dichiara lo stesso presidente: «Radiare un collega non è semplice. Comporta una forte riflessione. Ma non si poteva fare altrimenti. Se avessimo chiuso gli occhi saremmo venuti meno al nostro mandato».

Farà ricorso?
Il dottor Sergio Paccosi ha già ricevuto la notifica della radiazione, e ora ci si domanda se farà ricorso, chiedendo una sospensiva. Nel caso questa fosse accordata, il professionista potrebbe continuare a esercitare. Ma dall’Ordine arriva un chiaro messaggio: «Noi crediamo fortemente in questo provvedimento che dà un forte messaggio, sia dal punto di vista formale sia simbolico», continua il presidente Mengheri. Il ruolo dello psicologo deve essere anche quello di sostegno per i malati terminali e per migliorare loro la qualità della vita, precisa Mengheri, il quale aggiunge: «In questo senso il nostro ruolo è importante e va valorizzato. In Toscana, non a caso, stiamo proponendo un modello di presa in carico dei malati cronici con procedure e interventi validati, che possono fare la differenza». Ora si attende come si evolveranno le cose e se, sull’onda della presa di posizione dell’Ordine toscano, vi saranno altri casi di radiazione.

La Nuova Medicina di Hamer
La teoria dell’ex medico tedesco Ryke Geerd Hamer si basa sul concetto che malattie come il cancro si possano sviluppare a seguito di un trauma o conflitto psichico e il successivo tentativo di riparazione messo in atto dall’organismo. Secondo l’AIRC (l'associazione italiana per la ricerca sul cancro), il metodo di Hamer non cura il cancro, anzi: «è un metodo basato su premesse non scientifiche che ha già provocato la morte di diversi pazienti». Questo perché il metodo rifiuta l’uso di farmaci e terapie tradizionali. La teoria di Hamer si basa sulle cosiddette ‘5 leggi biologiche’, dove si ritiene che il cancro o malattia equivalente sia generato da un forte choc, inaspettato, drammatico e vissuto nell’isolamento. Per guarire da una malattia, cancro compreso, basterebbe risolvere il conflitto.