27 settembre 2020
Aggiornato 21:00
Baci di coppia

Ecco perché ci baciamo con gli occhi chiusi

Vi siete mai chiesti perché quando ci si bacia in bocca si chiudono gli occhi? È un qualcosa che avviene così, tanto per fare, o c’è un motivo? Alla domanda hanno risposto gli scienziati

LONDRA – È un qualcosa che diamo per scontato: quando si bacia il partner in bocca si chiudono gli occhi. Ma perché? Forse non ce lo siamo mai domandato. O forse pensiamo che sia perché non vogliamo vedere cosa stiamo facendo. Quale che sia il caso, a rispondere (o almeno a tentare di) ci ha pensato un team di psicologi di Londra. Ecco le conclusioni.

Multitasking addio
Quello che hanno subito osservato i ricercatori della Royal Holloway, presso l’Università di Londra, è che quando ci si bacia si chiudono gli occhi per permettere al cervello di concentrarsi in modo adeguato su quanto si sta facendo – anche perché esso non sarebbe in grado di focalizzarsi su due cose insieme. Per cui in questo caso (e per fortuna) niente multitasking come, per esempio, chattare con WhatsApp mentre si sta baciando la propria metà.

Sensi e immagini non vanno d’accordo
Secondo quanto riferito dalle psicologhe cognitive, Polly Dalton e Sandra Murphy sul Journal of Experimental Psychology, è che il cervello fatica a elaborare gli stimoli visivi, specie in presenza di stimoli sensoriali come il tatto. «Il senso del tatto è la consapevolezza che dipende dal livello di carico percettivo in un compito visivo simultaneo», scrivono gli autori dello studio.

Lo studio
Per questo studio, i partecipanti sono stati osservati mentre svolgevano dei compiti visivi, con l’intento di misurare il loro senso tattile. Durante i diversi test, ai volontari è stata misurata la risposta tattile attraverso una stimolazione esterna della pelle delle mani. I risultati dei test hanno mostrato che alcuni dei partecipanti erano meno sensibili al senso del tatto quando lavoravano in contemporanea anche con gli occhi. Questo spiegherebbe il perché quando si hanno esperienze sensoriali come quelle tattili (per esempio il bacio) si tende a chiudere gli occhi in modo da potersi concentrare meglio sulle sensazioni e il compito. La stessa cosa avviene in tutte quelle situazioni in cui lo sguardo potrebbe distrarre. «Questi risultati spiegano pertanto perché chiudiamo gli occhi quando baciamo. La nostra ricerca si estende anche al senso tattile e ciò è particolarmente importante se si considera il crescente utilizzo delle informazioni tattili nei sistemi di allarme», conclude la dottoressa Dalton.