20 luglio 2019
Aggiornato 11:31
Brrr che freddo!

Il freddo è «contagioso»

Gli scienziati scoprono che la sensazione di freddo è contagiosa. Basta infatti vedere qualcuno che ha i brividi per provare anche noi freddo.

SUSSEX – Come lo sbadiglio, anche il freddo è contagioso. Lo hanno scoperto gli scienziati britannici con una ricerca che dimostra come il semplice vedere qualcuno che rabbrividisce faccia venire i brividi di freddo anche a noi. E, brrr… che freddo! È proprio il caso di dirlo.

GLI OCCHI VEDONO, IL CORPO SI ADEGUA – Non deve necessariamente far freddo. Ma basta osservare qualcuno che lo sta provando perché il nostro corpo agisca di conseguenza. Ecco quanto trovato nello studio dei ricercatori della Brighton and Sussex Medical School (Uk) e pubblicato sulla rivista PLoS One. Qui si è dimostrato come ai 36 volontari bastasse mostrare un video in cui una persona immergeva le mani nell’acqua fredda, affinché la loro temperatura corporea si abbassasse in modo significativo. La stessa cosa però non accadeva se le mani venivano immerse in acqua ritenuta calda.

IL CONTAGIO DA TEMPERATURA – Sì, gli esseri umani sono suscettibili al «contagio da temperatura». Secondo il neuropsichiatra Neil Harrison, che ha guidato la ricerca, tali cambiamenti fisiologici inconsci possono aiutarci a empatizzare con gli altri e vivere in comunità. «Imitare un’altra persona riteniamo ci aiuti a creare un modello interno del suo stato fisiologico che possiamo utilizzare per meglio comprendere le sue motivazioni e come si sente – spiega Harrison – Gli esseri umani sono profondamente creature sociali e gran parte del successo proviene dalla capacità di lavorare insieme in comunità complesse: questo sarebbe difficile da fare, se non siamo stati in grado di entrare in empatia rapidamente con gli altri e di prevedere gli altrui pensieri, sentimenti e motivazioni». Visti i tempi e i virus minacciosi, ecco dunque un tipo di contagio che possiamo anche accogliere con piacere.