21 novembre 2019
Aggiornato 15:30
Contraccezione e salute

Pillola, aumenta il rischio di tumori al cervello

Gli scienziati trovano che l’uso prolungato di anticoncezionali ormonali può far aumentare il rischio di sviluppare un glioma al cervello, specie nelle donne giovani

COPENAGHEN - I contraccettivi ormonali sono il metodo anticoncezionale più diffuso tra le donne. Uniscono la praticità all’efficacia. Tuttavia, c’è un altro lato della medaglia: un uso a lungo termine può far aumentare il rischio di sviluppare una rara forma di tumore al cervello, detta glioma. Questo, in particolare, nelle donne giovani.

BASTANO CINQUE ANNI - Secondo quanto riportato nel British Journal of Clinical Pharmacology, bastano 5 anni di utilizzo di un contraccettivo ormonale per far aumentare il rischio di essere vittime del glioma al cervello, un tumore del sistema nervoso. La scoperta è stata fatta dal dott. David Gaist e colleghi dell’Odense University Hospital e dell’University of Southern Denmark, i quali hanno analizzato i dati atti a identificare le donne danesi tra i 15 e i 49 anni che hanno ottenuto una diagnosi di glioma per la prima volta tra il 2000 e il 2009. Hanno così trovato 317 casi e li hanno confrontati, uno per uno, con otto donne della stessa età che non hanno avuto i gliomi.

IL RISCHIO . I risultati hanno dunque mostrato che vi era un aumento del rischio. Tuttavia, spiega il dott. Gaist, «E’ importante mantenere nel contesto questo apparente aumento del rischio. […] Mentre abbiamo trovato una statisticamente significativa associazione tra l’uso di contraccettivi ormonali e il rischio di glioma, una valutazione del rischio-beneficio favorirebbe ancora l’uso di contraccettivi ormonali nei consumatori idonei». Gli autori sottolineano che è importante portare avanti la valutazione sull’uso a lungo termine dei contraccettivi, al fine di aiutare le donne a scegliere quello migliore per loro.