13 novembre 2019
Aggiornato 18:30
Salute. Pillola abortiva RU486

Roccella: «Ministero emetterà linee guida per l'impiego Ru 486»

Questo l'annuncio del Sottosegretario alla salute: «A partire da delibera Aifa, che impone il ricovero»

ROMA - Il ministero del Welfare emetterà delle linee guida per l'uso della pillola abortiva Ru486, «a partire dalla delibera dell'Aifa» (Agenzia italiana del farmaco), che impone il ricovero in ospedale. Lo ha annunciato il sottosegretario alla Salute, Eugenia Roccella, lasciando la commissione Sanità del Senato, dove ha presenziato alla audizione del direttore generale dell'Aifa.

«E' compito dell'Aifa - ha detto Roccella - stabilire i profili di sicurezza. C'è una delibera dell'Aifa che stabilisce che ci deve essere un ricovero fino ad aborto avvenuto. Dobbiamo partire da qui. Poi bisognerà aspettare l'esito dell'indagine della commissione Sanità del Senato, e certamente il Governo non si sottrarrà alla responsabilità di indicare linee guida anche per l'utilizzo della Ru486, in compatibilità con la legge 194. La nostra preoccupazione - ha aggiunto - è che si stabilisca una prassi di uso che possa dare meno garanzie rispetto a quelle previste dalla legge, violando nella sostanza la norma. Quindi daremo indicazioni e soprattutto ci sarà vigilanza».

«Ci saranno linee guida - ha continuato - a partire dalla delibera dell'Aifa e dai due pareri del Consiglio superiore di sanità, che è la nostra massima autorità in materia sanitaria, che dice con chiarezza che si è eguale rischio tra aborto farmacologico e aborto chirurgico solo se l'intera procedura, fino ad aborto avvenuto, viene praticata nella struttura sanitaria».