5 aprile 2020
Aggiornato 16:00
Emergenza coronavirus

Matteo Salvini: «Pronti a votare per sforamento deficit»

Il leader della Lega: «Siamo forza responsabile e sosterremo Governo in questo, purchè venga intrapresa con decisione, cioè per una cifra di almeno 20 miliardi. Zaia? Averne di governatori così»

Il leader della Lega, Matteo Salvini
Il leader della Lega, Matteo Salvini ANSA

ROMA - «La Lega è disponibile a votare una risoluzione che permetta di sforare il deficit». Lo afferma Matteo Salvini. «Noi - aggiunge - siamo una forza politica responsabile e quindi sosterremo il Governo in quella che riteniamo sia la direzione doverosa a sostegno di imprese e famiglie, purchè venga intrapresa con decisione, cioè per una cifra di almeno 20 miliardi, e con l'impegno di serie riforme e la modifica dei vincoli economici attualmente in vigore».

«Leggo surreali ipotesi di governi con Renzi, Pd, M5s. Ma i giornalisti a che pensano prima di scrivere? Un conto è pensare che la Lega governi con i suoi amministratori, altro andare al governo con Conte. Siamo seri. L'informazione passa sempre meno dai giornali e sempre di più per l'informazione diretta».

Salvini: «Governo sospenda tasse in tutta Italia»

«Il tema non è sospendere» il prelievo fiscale «per qualche mese e riprendere in aprile chiedendo poi tutto come niente fosse. Il tema è esonerare» chi si trova in difficoltà per gli effetti del coronavirus in tutta Italia e non solo nella zona rossa. «Dobbiamo dare una mano agli imprenditori siciliani, laziali e piemontesi e non solo a quelli che stanno nella zona rossa» ha aggiunto. «Conte dovrebbe ascoltare chi è all'opposizione perchè i primi provvedimenti dal governo sono bolle di sapone» ha concluso.

«Zaia? Averne di governatori così»

«Ci tengo a ringraziare Zaia e Fontana e tutti gli amministratori di tutti i colori politici, polemiche su Zaia? averne di governatori come Luca Zaia che sta affrontando l'emergenza dal primo minuto con pugno di ferro e idee chiare. Qualcuno se la prende? Gli passerà perchè prima viene la salute della nostra gente. Bruxelles non muove un dito, la Turchia spalanca le porte agli immigrati direzione Europa, alcuni paesi rifiutano i nostri prodotti, famiglie e imprese italiane soffrono. Ce la faremo anche questa volta. Da soli. Grazie a chi non si arrende, mai».

Zaia: «In Veneto scuole ancora chiuse, l'emergenza c'è»

Per l'emergenza coronavirus anche in Veneto le scuole resteranno chiuse fino all'8 marzo. E' quanto ha confermato il presidente del Veneto, Luca Zaia, al termine della riunione alla Protezione Civile. «Sarà un decreto Dpcm con intesa, siamo nella direzione di una proposta che il governo fa con la consulenza dell'Iss, l'emergenza c'è, senza drammatizzare. Ci troviamo con la sospensione delle scuole, dall'altra tutta una serie di contenimenti per musei, cinema , grandi eventi fino all'8 marzo», ha concluso il Governatore.

Fontana: «Fase espansiva virus, fiduciosi su misure»

«Il virus è ancora presente, in fase espansiva. Ma noi siamo molto confidenti che presto possano iniziare a vedersi gli effetti positivi delle misure che abbiamo preso una settimana fa». Lo ha detto il governatore di Regione Lombardia, Attilio Fontana, intervenendo in video alla conferenza stampa a Milano dal suo auto-isolamento. Fontana ha spiegato di aver lavorato «tutto il giorno» in collegamento con Roma per il Dpcm che dovrà «dettare le regole per la prossima settimana» e «far compenetrare esigenze di libertà economica dei cittadini e la sanità».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal