15 dicembre 2019
Aggiornato 10:30

Matteo Salvini: «Renzi sa che se si va a votare viene cancellato dalla faccia del Parlamento»

Il leader della Lega: «Prima cade questo governo, meglio è. Sarebbe un doppio regalo ed un doppio successo andare a votare per le prossime elezioni regionali»

Il leader della Lega, Matteo Salvini
Il leader della Lega, Matteo Salvini ANSA

FIRENZE - Chi fa più paura a Matteo Salvini, Pd o Renzi? «Non scherziamo. A livello nazionale questi signori qui stanno dando uno spettacolo a dir poco penoso». Così il leader della Lega risponde in un'intervista a La Nazione. «In Toscana - aggiunge Salvini - mi pare di capire che il tenore sia identico, tra cambi di casacca e giravolte. Lo stesso sindaco Nardella, che era il figlioccio di Renzi, adesso cos'è diventato? Forse un lontano cugino?. Ad ogni modo non mi interessa di nessuno di loro. E se fanno anche qui un'alleanza con i cinque stelle mi interessa ancora meno», conclude Salvini, riferendosi alle elezioni regionali del 2020.

«Pensiamo a tutte le roccaforti rosse»

«Emilia e Toscana sono le grandi sfide: portarle via alla sinistra, che le governa da sempre, sarebbe un risultato eccezionale», osserva Salvini parlando delle prossime regionali. Ma lo trova realistico? «Lo trovo possibile: il vento è cambiato. Pensiamo intanto a tutte le roccaforti rosse che in questi anni abbiamo conquistato». Quanto alle sconfitte registrate dalla Lega a Livorno, Firenze e Prato, secondo Salvini, «iI problema è stato il tempo. Ne abbiamo impiegato troppo per fare le scelte ed entrare in gioco. Siamo partiti tardi con la campagna elettorale, abbiamo avuto pochi mesi per spiegare la nostra visione. Siamo stati puniti».

«La scelta dei candidati arriverà del basso»

E per le regionali sarete più veloci? «Assolutamente sì». C'è già il candidato? «Abbiamo una rosa di nomi: quattro o cinque uomini e donne validissimmi, e la scelta finale arriverà dal basso, dai territori». Si è speso parecchio il nome di Del Debbio: «So che molti toscani lo vedrebbero bene come governatore, ma lui è impegnato in una professione che lo affascina». E la Ceccardi? «Susanna è bravissima come sindaco e come europarlamentare. Il suo è un ottimo nome e fino a qualche tempo fa, sono sincero, era anche l'unico. Ma adesso, come dicevo, c'è una rosa più ampia. L'importante è fare in fretta, ribadisco».

«Renzi sa che se si va a votare viene cancellato»

«Renzi sa che se si va a votare viene cancellato dalla faccia del parlamento». Così Matteo Salvini, leader della Lega, in conferenza stampa a Firenze. «Zingaretti vuole andare a votare, Di Maio vuole andare a votare, Renzi vorrebbe andare a votare ma sa che non puo' farlo», ha aggiunto Salvini. "Prima cade questo governo, meglio è. Sarebbe un doppio regalo ed un doppio successo andare a votare per le prossime elezioni regionali in Toscana insieme alle prossime elezioni politiche».

«Governo ha fatto casino anche su seggiolini auto»

«Riescono a fare casini anche sui seggiolini». Così ha risposto l'ex ministro dell'Interno sui dispositivi anti-abbandono per bambini in automobile. «E' una idea giusta che però ha bisogno dei necessari tempi di applicazione. Ci sono 4 milioni di famiglie interessate ma non ci sono 4 milioni di seggiolini salvabimbo. Questi - ha aggiunto Salvini - fanno le cose coi piedi. Mi auguro che non ci sia neanche un multato e che le forze dell'ordine applichino il buon senso. E se qualcuno sarà multato, vincerà sicuramente il ricorso».