21 novembre 2019
Aggiornato 12:00

LeU chiede spazio. Grasso: «Pd e M5s vogliono fare da soli, i dubbi aumentano»

Il Senatore di Leu Pietro Grasso commenta la trattativa in corso per dar vita a un nuovo esecutivo. Bersani: «Sacrosanto cercare una nuova maggioranza»

Il Senatore di LeU, Pietro Grasso
Il Senatore di LeU, Pietro Grasso ANSA

ROMA - Prossimamente il presidente del Consiglio incaricato, Giuseppe Conte, incontrerà una delegazione di Leu. A Conte, secondo quanto spiegano fonti di Palazzo Chigi, Leu ha inviato un documento, che contiene i contenuti programmatici del partito e che poi è stato distribuito oggi alle delegazioni presenti, M5s e Pd, all'incontro a Palazzo Chigi con il premier incaricato. Dopo i contatti telefonici che ci sono già stati è previsto un incontro tra Conte e gli esponenti di Leu ma la data non sarebbe stata ancora fissata.

I malumori di Liberi e Uguali

Nelle ultime ore in Leu si erano diffusi malumori per una trattativa sul nascente governo 'giallorosso' tutta centrata su M5s e Pd. Nel pomeriggio Pietro Grasso, senatore di Liberi e uguali, aveva osservato che «da giorni le interlocuzioni sul programma del «Governo di svolta» sono esclusivamente tra Pd e M5S. A questo si aggiungono le ultime polemiche, e i dubbi aumentano. Evidentemente l'intenzione è fare da soli, sia al Governo che in Senato: altro che svolta».

Bersani: «Sacrosanto cercare una nuova maggioranza»

Sul tentativo di Conte di far nascere un governo con Pd e M5s, si è espresso anche Pierluigi Bersani durante il dibattito alla Festa de Il Fatto Quotidiano in Versiliana: «Alcuni lo vedono come un incontro fra due disperazioni.Trovo sacrosanto provare a cambiare la maggioranza anche se non è escluso, come dice Calenda qui, che ci possa essere un effetto boomerang. È vero che M5s ha fatto robacce con la destra, ma ha anche perso 6 milioni di voti», ha continuato, auspicando che attraverso «correzioni» discusse con il centrosinistra sia ragionevole avvicinare Pd e M5s in un programma di Governo.