23 settembre 2019
Aggiornato 09:30

Matteo Salvini: «Io vado avanti, il Governo dipende dai fatti»

Il leader della Lega: «A decidere saranno sblocca cantieri, autonomia, tav, flat tax, dl sicurezza bis. Di Maio? Ci vedremo non prima di giovedì»

Il leader della Lega, Matteo Salvini
Il leader della Lega, Matteo Salvini ANSA

ROMA - «Sono i fatti a decidere, io ho già deciso: c'è lo sblocca cantieri, l'autonomia, la tav la flat tax, il dl sicurezza bis. Io ho già deciso, vado avanti». Lo ha detto il viceopremier e leader della Lega Matteo salvini, rispondendo ai cronisti al ricevimento al Quirinale che chiedevano se questo e' il momento di decidere se andare avanti con il governo Conte.

Con Di Maio ci vedremo

«Con Luigi Di Maio ci sarà un incontro, ma difficilmente prima di giovedì, poi venerdi mattina dovrebbe esserci il Consiglio dei ministri. Di Maio? Verrà qua penso. Venerdi mattina dovrebbe esserci il Consiglio dei Ministri. Un vertice? Io prima di giovedì sera non torno a Roma».

Al lavoro con Giorgetti per velocizzare iter nuovi stadi

«Stiamo lavorando con il sottosegretario Giorgetti per velocizzare tutti gli impianti sportivi nuovi. Stadi più piccoli e più sicuri». Lo ha detto il vicepremier Matteo Salvini, a Potenza per un evento elettorale. «Ogni città ha la sua storia. Da milanista sono affezionato al vecchio stadio, però voglio uno stadio su standard europei che vive sette giorni su sette, nuovo, coperto, sicuro. Un conto è l'affetto, un conto è l'efficienza», ha sottolineato Salvini parlando di San Siro.

Stadi nuovi e più sicuri

«Da ministro degli Interni - ha poi aggiunto - sono stufo di dover schierare ogni domenica migliaia di poliziotti perché ci sono stadi vecchi e non a norma. Stadi nuovi e più sicuri evidentemente sono una garanzia», ha chiosato il leader del Carroccio.