17 febbraio 2020
Aggiornato 16:30
Ue

Il richiamo di Mattarella: "Difendere la Ue, assicura patrimonio di pace e benessere"

Il monito del capo dello Stato da Pontedera per i 40 anni dalla morte di Giovanni Gronchi

PONTEDERA - La visita del presidente Mattarella a Pontedera, in Toscana, per i 40 anni dalla morte di Giovanni Gronchi, presidente della Repubblica dal 1955 al 1962, è stata l'occasione, come atteso, per parlare di attualità politica, con richiami e appelli diretti al governo. A cominciare dalla difesa dell'Unione europea, di cui Mattarella sottolinea l'importanza partendo proprio dall'esempio di Gronchi. "Ha accompagnato la scelta della nascita di quella che oggi si chiama Ue e che pur con lacune e contraddizioni ha assicurato un patrimonio inestimabile di pace e di benessere». "Non fu certamente estranea in lui interventista cattolico volontario della prima guerra mondiale, la ferma distinzione fra significato e insopprimibilità dei valori patriottici e le infatuazioni di vuoti rigurgiti nazionalistici".