28 febbraio 2020
Aggiornato 01:00
Movimento 5 stelle

Di Battista contro Boschi: «Ridicolo dire di essere attaccata in quanto donna»

Il deputato del M5s: «Atteggiamento stomachevole. Gentiloni dovrebbe intervenire per farla dimettere»

ROMA - Alessandro Di Battista durissimo contro Maria Elena Boschi, il giorno dopo le dichiarazioni della sottosegretaria durante la registrazione di Otto e mezzo su La7, in cui l'ex ministra ha accusato il direttore de Il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio di attaccarla perché donna. «Trincerarsi dietro l’essere donna quando si riceve un attacco politico in merito a dei fallimenti politici ritengo che sia piuttosto stomachevole. E questo atteggiamento rafforza le discriminazioni in questo Paese. Perché così facendo un domani io dovrei evitare degli attacchi politici nei confronti di un ministro donna per paura di essere accusato di sessismo», ha detto il deputato del Movimento 5 stelle.

Intervenga Gentiloni
Di Battista ha poi chiesto nuovamente le dimissioni della Boschi:  «È una difesa ridicola di una persona che due anni fa disse ‘nessuna corsia preferenziale‘ e in realtà faceva il giro delle sette chiese per parlare della banchetta riconducibile alla sua famiglia, Gentiloni dovrebbe intervenire per farla dimettere»