17 febbraio 2020
Aggiornato 16:30

Camorra, confiscati al clan Contini 320 milioni di euro

Anche 41 impianti di benzina, 20 bar e 4 gioiellerie

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/04/20170405_video_15024962.mp4

Roma, - Confiscati beni per 320 milioni di euro del clan camorristico Contini. Il provvedimento è stato eseguito dalla Guardia di Finanza di Napoli; si tratta di beni immobili, mobili, complessi aziendali e quote societarie.

Il decreto è stato emesso nei confronti di Gerardo e Ciro Di Carluccio, l'ultimo considerato "il cassiere" del clan, e braccio destro del capo clan Edoardo Contini, direttore di una vera e propria holding criminale.

L'indagine ha portato ad accertare che i fratelli Di Carluccio gestivano numerose attività economiche illecite, dal commercio di carburanti alla gestione di bar, fino al commercio di oro e agli investimenti immobiliari.

Sono stati così confiscati, tra gli altri, 41 impianti di distribuzione di carburanti della zona di Napoli; 20 bar; 3 rivendite di tabacchi, 4 gioiellerie.