27 giugno 2017
Aggiornato 12:02
'Non è movimento di Grillo o Di Battista'

Caos M5s a Genova, la denuncia di Cassimatis: violazione palese del regolamento

Marika Cassimatis, vincitrice delle comunarie del 14 marzo a Genova, 'scomunicata' da Beppe Grillo pochi giorni dopo la votazione online, ha deciso di appellarsi al Tar della Liguria per avere la sospensiva della Lista Pirondini e la riabilitazione della sua lista

GENOVA - Marika Cassimatis, vincitrice delle comunarie del 14 marzo per il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle a Genova, "scomunicata" da Beppe Grillo pochi giorni dopo la votazione online, ha deciso di appellarsi al Tar della Liguria per avere la sospensiva della Lista Pirondini (l'uomo scelto da Grillo al suo posto, ndr) e la riabilitazione della sua lista. Si dice inoltre sicura di avere la riammissione e di continuare a correre per il movimento, perché l'M5s è un movimento di idee e non il movimento di Grillo o Di Battista.

"Violazione palese del regolamento"
Pensate di andare avanti, anche se il tribunale rigettasse la vostra istanza, le hanno chiesto? "Non credo che possa rigettare perché c'è stata proprio una violazione del regolamento del M5s, nel senso che il voto esteso al nazionale non è previsto per consultazioni locali, amministrative, comunali, regionali etc. È stata proprio una violazione palese e anche la ricusazione della nostra lista se non è confortata da prove concrete diventa anche questa irregolare. La nostra riammissione dovrebbe essere automatica".

"M5s non è il movimento di Grillo o Di Battista"
"Il Movimento 5 stelle non dovrebbe essere il movimento di Grillo o Di Battista: è un movimento di idee fatto da una base di attivisti, da un'attività di anni prodotta sul territorio. Le persone possono sbagliare, e questo non mette in difficoltà i valori portati avanti dal movimento" ha aggiunto Cassimatis.