21 marzo 2019
Aggiornato 13:00
Affluenza però sempre più bassa

M5s, il trionfo in rosa di Raggi e Appendino: per Roma e Torino una nuova era

Il M5s sbanca e sottrae due grandi città al Pd che le aveva amministrate finora ma vince anche in altre 17 città. Il centrosinistra conquista Milano con Sala. 10 sindaci alla destra nelle città capoluogo

ROMA - Trionfo rosa per M5S ai ballottaggi. Ha il volto di due donne la novità e la vittoria nella tornata delle elezioni amministrative: Virginia Raggi a Roma e Chiara Appendino a Torino. Il Movimento Cinque Stelle sbanca e sottrae due grandi città al Pd che le aveva amministrate finora ma vince anche in altre 17 città. Il centrosinistra conquista Milano dove, dopo un testa a testa, Giuseppe Sala si impone con un vantaggio di circa 3 punti percentuali sul candidato di centrodestra Stefano Parisi. Bologna riconferma Virginio Merola contro Lucia Borgonzoni e a Napoli resta primo cittadino Luigi de Magistris, che ha ampiamente sconfitto Gianni Lettieri. Terzo capoluogo perso dal Pd è Trieste dove il centrodestra di Roberto Dipiazza, con oltre il 52%, si riprende la città. Complessivamente nei comuni capoluogo al ballottaggio il centrodestra ottiene dieci sindaci (tra cui appunto Trieste e Pordenone), il centrosinistra nove (tra cui Varese e Caserta) e il Movimento cinque stelle tre (Roma, Torino e Carbonia). Quello che ha però pesato è l'affluenza alla urne, ancora più bassa che al primo turno che crolla, in media, dal 59% al 50,54% al ballottagio.