22 aprile 2019
Aggiornato 12:30
Crisi Carige

Carige, il 27 febbraio il nuovo piano industriale

Fidt ha già sottoscritto subordinati per quasi 320 milioni, mentre lo Stato ha garantito due bond per un ammontare complessivo da 2 miliardi di euro

Logo di Banca Carige
Logo di Banca Carige ( ANSA )

GENOVA - Banca Carige presenterà il nuovo piano industriale il 27 febbraio, a Genova, nel corso di una conferenza stampa a cui parteciperanno i commissari straordinari dell'istituto: Fabio Innocenzi, Pietro Modiano e Raffaele Lener.

Passaggio fondamentale

Il nuovo Piano industriale è uno dei passaggi fondamentali per il salvataggio della banca, posta in amministrazione straordinaria da parte della Bce a inizio gennaio. Fra i compiti dei commissari, ricordava all'epoca la banca, c'erano il rafforzamento patrimoniale, il rilancio commerciale, la riduzione dei crediti deteriorati e la ricerca di possibili «partner» per fusioni. Tutti elementi che dovrebbero trovare sintesi nel piano industriale.

Rafforzamento patrimoniale

Per quel che riguarda il rafforzamento patrimoniale, lo Schema volontario del Fidt ha già sottoscritto subordinati per quasi 320 milioni, mentre lo Stato ha garantito due bond per un ammontare complessivo da 2 miliardi di euro.