16 gennaio 2022
Aggiornato 23:30
Ex Moi

Appendino incontra Salvini: «Ecco in quanto tempo verrà sgomberato l'ex Moi»

Il ministro dell'Interno e la sindaca spiegano quali sono i tempi dello sgombero dell'ex Moi dopo i fatti di sangue avvenuti all'interno delle palazzine occupate

TORINO - «Vogliamo dare rapida soluzione a un problema che si trascina dal 2013». Parlano all'unisono Matteo Salvini e Chiara Appendino. Il ministro dell'Interno e la sindaca di Torino si sono ritrovati oggi a Roma per parlare dello sgombero dell'ex Moi, tematica tornata prepotentemente alla ribalta dopo i fatti di sangue avvenuti nelle palazzine occupate.

Sgombero ex Moi, le tempistiche 

Risorse speciali per i rimpatri volontari e per il rinnovo del «protocollo M.O.I.» per portare a termine - entro un anno - la liberazione di tutte le palazzine. E’ quanto hanno convenuto oggi pomeriggio il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, e la sindaca di Torino Chiara Appendino a proposito dell’ex Villaggio Olimpico. «Vogliamo dare rapida soluzione a un problema che si trascina dal 2013» dichiarano Salvini e Appendino.

Appendino: Stiamo finendo il censimento degli occupanti

Il ministro e la sindaca si sono incontrati al Viminale. Presente anche il prefetto di Torino Claudio Palomba. All’ordine del giorno il destino delle tre palazzine nell’ex villaggio olimpico (Moi) del capoluogo piemontese. La collaborazione tra Salvini e Appendino aveva già prodotto la liberazione di un edificio nel mese di agosto 2018: non si erano registrate tensioni. Nello scorso novembre c’era stato un intervento risolutivo che aveva interessato gli scantinati. «Stiamo finendo il censimento degli occupanti» spiegano Salvini e Appendino. «Entro marzo, come già deciso lo scorso novembre, procederemo al trasferimento degli occupanti della seconda palazzina».