22 marzo 2019
Aggiornato 04:30
Meteo

A Torino scoppia la primavera: caldo esagerato, non c’è nulla di normale

Il Foehn porta il grande caldo in città: i termometri arrivano fino a 18-19 gradi. Un dato preoccupante se unito ai due mesi di siccità

A Torino scoppia la primavera: caldo esagerato, non c’è nulla di normale
A Torino scoppia la primavera: caldo esagerato, non c’è nulla di normale

TORINO - A Torino non piove da due mesi e oggi, lunedì 14 gennaio, il risveglio dei torinesi è stato decisamente… sudato. Può sembrare un paradosso, ma è così: dopo una nottata di Foehn, la giornata di oggi ha visto i termometri salire sino a temperature elevate, decisamente sopra la media stagionale. In alcuni momenti della giornata si sono toccati i 18-19 gradi, come a primavera. 

Meteo impazzito a Torino

Tutto questo accade a due settimane dai giorni della merla, tradizionalmente i più freddi dell’anno. Le attuali condizioni meteo preoccupano e non poco. Se il caldo di oggi può ritenersi un’anomalia sporadica, l’assenza di precipitazioni da due mesi circa è il dato che più spaventa. Sono le previsioni meteo a dare qualche piccola speranza: verso il fine settimana dovrebbe tornare a piovere. Le precipitazioni sarebbero una manna, soprattutto per togliere le polveri che da settimane aleggiano su Torino. Di certo nelle prossime giornate le temperature torneranno nella media, abbassandosi notevolmente rispetto a quelle primaverili di oggi.