26 maggio 2020
Aggiornato 14:00
Genova

Salvate e curate, 5 tartarughe marine Caretta Caretta ritornano la mare!

Ariel, Ciliegia, Tosca e Zelda sono state liberate sabato mattina davanti folla, dagli specialisti dell'Acquario di Genova. Prima dell'abbraccio col mare sono state tutte targate e dotate di microchip

Ariel, Ciliegia, Tosca e Zelda liberate sabato mattina
Ariel, Ciliegia, Tosca e Zelda liberate sabato mattina ANSA

 GENOVA - Sono finalmente tornate al loro mare Zelda, Ariel, Tosca, Ciliegia e Primavera, le cinque tartarughe marine Caretta Caretta curate e restituite alla libertà dagli specialisti dell'Acquario di Genova. Di fronte a una vera e propria folla presente nel tratto di lido demaniale in uso all'Esercito è stato effettuato sabato mattina il rilascio in mare delle cinque tartarughe. Madrina il ministro della Difesa Roberta Pinotti.

ARIEL - Lei è stata trovata da un sommozzatore: anemica, afflitta da sanguisughe marine e con il carapace immerso nei parassiti.

CILIEGIA - Tratta in salvo durante una regata, letargica, pesava 18 kg per 46 cm di lunghezza e 45 di larghezza.

TOSCA - Hanno portato all'Acquario di Livorno dalla Capitaneria la povera Tosca, in condizioni critiche per l'ingestione di una lenza di 115 cm. E' stata trasferita a Genova dove hanno deciso di non operarla a causa della gravi condizioni in cui verteva, così per i successivi 3 mesi è stata curata in maniera tale da favorire l'espulsione della lenza.

ZELDA - Ritrovata da un pescatore, era malata di polmonite.

LIBERATE - Prima di essere rilasciate in mare, tutte perfettamente guarite dagli esperti dell'Acquario, sono state marcate con una targhetta identificativa e dotate di microchip. La "liberazione" è stata l'occasione per sensibilizzare i cittadini, presenti numerosi per salutare le tartarughe, sui rischi che queste devono affrontare tutti i giorni nelle nostre acque.
   

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal