28 febbraio 2020
Aggiornato 00:00
Cronaca giudiziaria

Condannato a 30 anni per l'omicidio di Gisella Purpura

Si tratta di Bilel Ilahi, tunisino di 27 anni. Per lui rito abbreviato davanti al gup di Novara. Uccise la moglie con una coltellata al petto

Condannato a 30 anni per l'omicidio di Gisella Purpura
Condannato a 30 anni per l'omicidio di Gisella Purpura ANSA

NOVARA - Omicidio di Gisella Purpura: arrivata la prima condanna a 30 anni per l'assassino. Bilel Ilahi, tunisino di 27 anni, è stato condannato, con rito abbreviato dal gup di Novara, a 30 anni di carcere: lui, che attualmente si ritrova ristretto nel carcere di Vercelli si è sempre dichiarato innocente. I fatti rsialgono al luglio del 2016 , quando la donna venne uccisa con una sola coltellata al petto all'interno della propria abitazione, una casa popolare di Novara di corso Cavour, dopo una lite furiosa con il marito. La coppia aveva incominciato a discutere animatamente in un parco pubblico per poi proseguire nella loro casa. Ilahi in un momento d'ira sferrò un fendente al petto della 40enne, perforandole un polmone. La donna, madre di tre figli, spirò in strada dove era scesa per chiedere aiuto.

Risarciti i genitori
I genitori della vittima erano parte civile con l’avvocato Stefano Salvioni e hanno ottenuto un risarcimento da 180 mila euro a ciascuno.