Italia | Movimento 5 Stelle

Di Maio: «In caso di convergenze i ministri li decido io»

Il candidato premier del Movimento 5 stelle, Luigi Di Maio ha smentito l'indiscrezione del Financial Times di un accordo post voto fra il M5s e la Lega

ROMA - Il candidato premier del Movimento 5 stelle, Luigi Di Maio ha smentito l'indiscrezione del Financial Times secondo cui ci sarebbe un accordo post voto fra il M5s e la Lega di Matteo Salvini. Di Maio ospite di Otto e mezzo su La7 ha detto: «Innanzitutto, il nostro obiettivo è quello di non lasciare il Paese nel caos, perché col Rosatellum, nato per far alleare Renzi e Berlusconi, hanno fatto una legge elettorale che tende a produrre confusione. Noi presenteremo la nostra squadra di governo prima del voto. Se la sera delle elezioni raggiungiamo il 40%, avremo i numeri per governare da soli. In caso contrario, faremo un appello pubblico a tutte le forze politiche del Parlamento e chiederemo di convergere su alcuni temi. E’ singolare, però, che il Financial Times su un’alleanza M5S-Lega che non è nelle mie intenzioni»

Il governo lo decidiamo noi
Il vicepresidente della Camera ha aggiunto: «Io voglio solo vedere la consistenza dei gruppi politici e sia chiaro: non si parla di alleanze. Se c’è convergenza sui nostri 20 punti e se altre forze politiche vogliono aggiungere altre priorità per gli italiani, si fa una maggioranza intorno a un governo che noi abbiamo proposto. Io voglio individuare una squadra di governo che sia patrimonio dell’Italia, non del M5S e che non sia il punto di caduta sulle poltrone dei partiti».