28 febbraio 2020
Aggiornato 06:30
MoVimento 5 Stelle

Grillo: «Basta con le fake news, non lascio i Cinque Stelle»

Lettera al Fatto Quotidiano: «Mi hanno davvero lasciato a bocca aperta. Lasciare il Movimento sarebbe come per un jazzista darsi al liscio»

Il leader del MoVimento 5 Stelle, Beppe Grillo
Il leader del MoVimento 5 Stelle, Beppe Grillo ANSA

GENOVA - Beppe Grillo non ha intenzione di lasciare il Movimento Cinque Stelle. Lo assicura lo stesso Grillo in una lettera al Fatto Quotidiano. «È possibile - afferma Grillo - smentire delle voci? Starei abbandonando il movimento, una pioggia di testate lo ripete in tutte le versioni possibili. Stanno articolando questa stupidaggine con una sola costante: sono io che abbandono loro, non loro che abbandonano me».

Praticamente mi stanno dando dello scemo
«Per me - spiega il fondatore dell'M5s - lasciare il Movimento sarebbe come per un jazzista darsi al liscio. Praticamente mi stanno dando dello scemo: si vota fra meno di due mesi e, dopo oltre 10 anni, mi è girato il boccino così? Per fortuna non c'è un aggettivo per descrivere uno che si inventa una stronzata del genere, perchè lo userei senza dubbio: mi hanno davvero lasciato a bocca aperta».
«Questa - aggiunge Grillo - non è semplicemente la smentita a una grandinata di fake news: questa è l'occasione per mostrarvi come è fatto e come si comporta il sistema 'politico'-mediatico. Uno stormo di disperati che tentano di far apparire noi come loro. Si tratta di un compito davvero arduo perchè non esiste alcun 'loro', ma soltanto la finanza internazionale che si protegge con il caos».

Fico: Chi può darà una mano
E' stato a lungo in attrito con l'evoluzione della linea politico-organizzativa del Movimento 5 stelle che ha attribuito ampi poteri a Luigi Di Maio, ma oggi Roberto Fico, una delle figure storiche fra i seguaci di Beppe Grillo, non vuole alimentare polemiche. Nemmeno sull'apertura del movimento ai candidati «esterni» (previsti nei collegi uninominali ma per certi versi anche nei listini del proporzionale passando attraverso le autocandidature e le votazioni on line, visto che si sono potute candidare persone iscritte last minute). «Rispetto alle parlamentarie - ha spiegato Fico intervistato da Radio 105 - può partecipare chiunque sia iscritto al M5S. La mia idea personale è che chiunque può dare una mano come è sempre stato e vuole mettersi a disposizione può farlo, anche io ero una persona esterna e l'ho fatto».