22 febbraio 2020
Aggiornato 18:00
Politica e Tv

Anche Travaglio fa il «gioco della Torre» e «sceglie» Renzi

«Sono 23 anni che considero Berlusconi una bussola, dove c’è lui io sto dall’altra parte», ha detto il direttore de Il Fatto Quotidiano a Dimartedì su La7

ROMA - Dopo il fondatore di Repubblica, Eugenio Scalfari, è toccato al direttore de Il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio, fare il «gioco della torre» a Dimartedì, su La7. «Sono 23 anni che considero Berlusconi una bussola, dove c’è lui io sto dall’altra parte. Quindi è chiaro che se l’alternativa fosse tra lui e Renzi, non avrei dubbi, butterei dalla torre Berlusconi. Anche se temo che essendo gemelli siamesi buttando giù uno verrebbe giù anche l'altro», ha risposto il giornalista alla domanda di Giovanni Floris sull'ioptesi di dover scegliere tra il Cavaliere e l segretario del Partito democratico.