17 ottobre 2019
Aggiornato 00:00

Berlusconi a Palermo: «Chi vota M5s non ragiona»

Con un lungo applauso in migliaia ieri sera hanno accolto il leader di Forza Italia al teatro Politeama di Palermo per sostenere il candidato del centrodestra a Palazzo d'Orleans Nello Musumeci

PALERMO - Con un lungo applauso in migliaia ieri sera hanno accolto Silvio Berlusconi al teatro Politeama di Palermo. Il leader di Forza Italia è sceso nel capoluogo siciliano per supportare a quattro giorni dal voto per le regionali, il candidato del centrodestra a Palazzo d'Orleans Nello Musumeci.

Ad applaudire il discorso dell'ex cavaliere, in prima fila c'erano gli stati maggiori del partito. Oltre al vicepresidente della Sicilia designato, Gaetano Armao e alla compagna Francesca Pascale, tra gli altri erano presenti anche i parlamentari Renato Schifani, Gabriella Giammanco e Renata Polverini. Berlusconi è arrivato sul palco accompagnato dal commissario di FI in Sicilia Gianfranco Micciché e Vittorio Sgarbi. «Rosario Crocetta ha derubato il vostro futuro», ha detto Berlusconi. Quella lasciata da lui è «una situazione che lascia sgomenti». «Noi abbiamo messo in campo gli uomini giusti - ha detto Berlusconi -. Con le competenze giuste e un giusto pogramma. Per quanto ci riguartda, Forza Italia sarà in prima linea alla testa della coalizione che sosterrà come candidato alla presidenza Nello Musumeci. Siamo riusciti a convincere il più grande esperto d'arte che abbiamo la fortuna d'avere in Italia, Vittorio Sgarbi che sarà assessore ai Beni culturali».

Quindi l'ex premier ha osservato che «l'indice di competitività pone la Sicilia al 237° posto su 263 regioni in Europa, la disoccupazione è 4 volte quella italiana». Infine l'attacco al Movimento 5 Stelle: «Chi vota il M5S - ha detto - è una persona che non ragiona, che non ha testa. Non riesco a immaginare che voi mettiate una Sicilia solida nelle loro mani». Stasera Berlusconi sarà a Catania, ancora una volta al fianco del candidato Nello Musumeci, e per incontrare gli altri due leader della coalizione che lo supporta, Giorgia Meloni e Matteo Salvini.