8 dicembre 2019
Aggiornato 13:00
Fratelli d'Italia

Meloni, la decisione a sorpresa sulla casa di nonna Peppina

La leader di Fdi: «Sono rimasta molto male del silenzio imbarazzante del presidente della Repubblica Mattarella su questa vicenda»

ROMA - «E' un'Italia impazzita quella nella quale nessuno tocca da anni le ville abusive dei ricconi mentre una donna di 95 anni viene sfrattata dalla casetta di legno che la sua famiglia le ha costruito perchè il governo non ha ancora consegnato le case ai terremotati. In attesa che le Istituzioni rinsaviscano ho chiesto alla Fondazione Alleanza Nazionale, che raccoglie la storia della destra italiana e che ha delle risorse, di aiutare nonna Peppina a rimanere a San Martino di Fiastra finanziando la ricostruzione della sua casa nel rispetto di tutti i vincoli. E sono molto contenta di dire che la Fondazione Alleanza Nazionale ha risposto positivamente: nonna Peppina sappia che al di là di quello che faranno la politica e il governo, ci occuperemo noi di ricostruirle la sua casa affinchè possa passare la sua vita e i suoi anni dove vuole stare». È quanto ha detto questa mattina il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni nel corso di Mattino5 alla signora Giuseppina Fattori collegata in diretta da San Martino di Fiastra. «E sono rimasta molto male del silenzio imbarazzante del Presidente della Repubblica Mattarella su questa vicenda: sono stata la prima a chiedergli di intervenire perchè una parola del Capo dello Stato avrebbe cambiato le cose. Invece il presidente Mattarella, che pure si occupa di tutto, non ha trovato il tempo per occuparsi di questa italiana» ha spiegato Meloni.