23 febbraio 2019
Aggiornato 18:00
Eventi

Genova, 7 idee per il weekend 30 settembre - 1 ottobre

La farinata d'eccellenza, una serata tra vile storiche e spettacoli ed ancora sport, cultura e musica a volontà. Ecco tutto quello che vi attende in città questo fine settimana

Genova, 7 idee per il weekend 30 settembre - 1 ottobre
Genova, 7 idee per il weekend 30 settembre - 1 ottobre Shutterstock

GENOVA – Un weekend ricco di cultura, tradizione e voglia di condividere. Dal gusto, alle feste che animano i quartieri passando dallo sport per arrivare alla musica e alle giornate in museo. Ecco i nostri consigli.

Feste e sagre
Sabato 30 e domenica 1 ottobre torna presso il Lungomare di Pegli la Sagra della Farinata, in un'edizione speciale. In occasione dell 27ma giornata storica pegliese, dalle 12 alle 20 sarà servita la fragrante farinata preparata dai sapienti «fainotti» di Pegli nei forni a legna. www.prolocopegli.org.

Notte bianca in villa
Sabato 30 settembre il Civ Sperimentale «Le Ville Storiche di Sampierdarena» organizza la notte bianca «Le Ville in Festa». La serata animerà le vie del quartiere Sampierdarena con musica, prelibatezze gastronomiche, animazioni per grandi e piccoli, per chiudere con  il concerto de «I trilli», dalle 21 alle 24, con musiche dialettali genovesi. Programma: dalle 12 alle 24: mercatino di merci varie e creativi, dalle 16 alle 20: street food nelle vie del quartiere, dalle 16.30 alle 17.30: ballo country, dalle 18 alle 19: danza del ventre, dalle 21 alle 24: concerto de «I trilli» presso Largo Gozzano.

Sport in città
Sabato 30 settembre dalle 10 alle 18. Al Porto Antico di Genova, appuntamento al Piazzale Mandraccio per provare oltre 20 discipline sportive nel Villaggio allestito dal Coni Liguria. E’ la Giornata Europea dello Sport, promossa all’insegna del motto #BeActive in tutta l’Unione Europea, perché lo «Sport è Vita» e la Liguria ha risposto allestendo un grande evento. Opportunità per tutte le età e abilità con la presenza anche di alcuni sport paralimpici e la preparazione di tanti istruttori di Coni, Federazioni e Associazioni Sportive. Tanti gadget per tutti e la possibilità di incontrare due Campioni di livello mondiale com Vittorio Podestà (due ori paralimpici a Rio de Janeiro) e Gabriele Bino (schermidore di livello mondiale).

Giovani e letteratura
Sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre si terrà l'evento «Le Strade degli Altri - Letteratura on the road»: giovani artisti interpretano il centro storico genovese attraverso laboratori aperti e percorsi spettacolari con visite guidate, grazie a un progetto Lunaria Teatro ideato da Daniela Ardini e Giorgio Panni con il sostegno di Sillumina - copia privata per i giovani, per la cultura, Ministero Beni Culturali e Ambientali, Siae. Un progetto di valorizzazione dei quartieri di Maddalena e Prè attraverso la creatività giovanile che si articola in laboratori sul territorio e due percorsi spettacolari con guida storico-artistica. I testi realizzati negli itinerari sono di giovani autori e sono stati selezionati da una giuria di under 35 composta da Marina Calderone, Federica Gilardi, Maria Giulia Mensa, Cristian Mistretta e Federico Orsetti. Posti limitati, è consigliata la prenotazione. Per prenotazione info@lunariateatro.it, 010 2477045, 373 7894978, lunariateatro.it.

Notte al museo
Sabato 30 settembre, il Museo di Palazzo Reale rimarrà aperto fino alle 22. L’orario prolungato viene mantenuto per tutti i sabati sera fino al 21 ottobre. In occasione dell’apertura straordinaria alle 20.30 il Museo di Palazzo Reale ospita, nel Salone da Ballo, il concerto dell’Ensemble Popolare di Musica Antica Pmp, con musiche di A. Stradella, J.B. Lully, H. Purcell e altri esponenti di musica barocca. Saranno presentati al pubblico alcuni assaggi delle passioni musicali della famiglia Durazzo, anche in riferimento alla vicenda del Teatro del Falcone, proprietà della famiglia dalla fine del Seicento e centro nevralgico dello scenario culturale di Genova nel Settecento. Il concerto è uno degli appuntamenti dell’iniziativa «PerCorsi di Musica Antica: tra Chiostri, Ville e Palazzi» organizzata dall’Accademia degli Imperfetti. L’Ensemble ha la finalità di ricercare e proporre al pubblico spettacoli nel campo della musica dal Medioevo al Barocco con strumenti originali, in particolare liuto, strumenti a pizzico, viola da gamba e percussioni storiche. Ingresso gratuito al concerto fino ad esaurimento posti (max. 100 posti). Costo del biglietto per visitare il museo: intero euro 6, ridotto euro 3. www.palazzorealegenova.beniculturali.it

Tutte le sfaccettature di Palazzo Reale
Domenica 1 ottobre il Museo di Palazzo Reale sarà aperto dalle 13.30 alle 19 con ingresso gratuito. Per l’occasione va in scena a Palazzo Reale la rappresentazione teatrale Mare Nero, monologo a cura di Francesco Patanè e Mitilde Sinatra, interpretato da Francesco Patanè. L’evento conclude la seconda giornata del progetto «Le strade degli altri – letteratura on the road» del 30 settembre e 1 ottobre, promosso da Lunaria Teatro. Il Percorso Pré di domenica 1 ottobre parte dalla libreria «L'Antico Portale» in vico Sant'Antonio alle 15, 16 e 17. Dopo un tragitto itinerante nel borgo di Pré della durata di circa un'ora e 15 minuti, ogni gruppo arriverà a Palazzo Reale dove andrà in scena «Mare Nero» e il palazzo sarà visitabile gratuitamente. «Mare Nero» è parte di un progetto di valorizzazione dei quartieri di Maddalena e Prè attraverso la creatività giovanile, con testi realizzati da giovani autori e selezionati da una giuria under 35, attirando sia cittadini che turisti verso le zone meno abituali della città vecchia, le loro piazze e luoghi d'arte. Ogni percorso sarà organizzato per gruppi a numero limitato, accompagnati dalle guide di Genova Insieme. Costo biglietti: euro 10 a percorso, euro 15 per il carnet dei due percorsi. Durata 1 ora e 15 minuti circa. Per informazioni: telefono 010/2477045; 3737894978; e-mail info@lunariateatro.it..

Musica
Dal 1 ottobre al 26 novembre approda a Palazzo Ducale, Sala Camino, la rassegna musicale «Spazio Suono Inclusione», evento che propone una sorta di alfabetizzazione della musica a cura della «GOG – Giovine Orchestra Genovese». Le composizioni proposte nei diversi appuntamenti sono accompagnate da una presentazione storico-culturale del periodo dell’opera e da una introduzione più specificatamente storico-musicale, sul pensiero musicale dell’autore, la dinamica sonora, l’agogica, il tempo. Un vero e proprio concerto dialogante, in cui i musicisti e il direttore artistico della GOG, Pietro Borgonovo, accompagnano il pubblico all’ascolto e all’interpretazione. Inoltre, grazie alla proiezione-video della partitura della composizione eseguita, si offrono semplici indicazioni sulla lettura del segno musicale, dapprima attraverso l’osservazione delle linee melodiche e della loro curvatura, così da intuire il movimento delle altezze dei suoni e i loro cambiamenti verso l’acuto o il grave, in seguito illustrando progressivamente il significato delle distanze delle note e lo scorrere del tempo, fornendo infine nozioni sulla metrica e la dinamica scritta. I concerti sono dedicati al violino, al quartetto d’archi, al clavicembalo, al fortepiano e al pianoforte, con un repertorio dall’antico al moderno e al contemporaneo.