6 giugno 2020
Aggiornato 15:30
Famiglia

Testamento biologico e eutanasia, in cantiere il nuovo «Family Day»

L'appuntamento è per settembre, a Roma, probabilmente con una marcia. L'obiettivo è riportare al centro dell'attenzione della vita politica e sociale i temi legali alle politiche per la famiglia e per la vita. Come si schiereranno nuovi vertici CEI?

Family Day, l'appuntamento è per settembre a Roma
Family Day, l'appuntamento è per settembre a Roma ANSA

ROMA - I movimenti e l'associazionismo pro-family italiani stanno lavorando dietro le quinte all'organizzazione di un nuovo «Family Day»: l'appuntamento è per settembre, a Roma, probabilmente con una marcia (quindi non una manifestazione statica come nelle precedenti occasioni). L'obiettivo è riportare al centro dell'attenzione della vita politica e sociale i temi legali alle politiche per la famiglia e per la vita, dal testamento biologico al no all'eutanasia.
Sarà il quarto «Family Day» in Italia, dopo quelli del 12 maggio 2007 (a San Giovanni in Laterano contro i D.I.C.O. del governo Prodi), del 20 giugno 2015 (sempre a San Giovanni contro la «teoria gender» nelle scuole) e del 30 gennaio 2016 (al Circo Massimo contro le unioni civili del governo Renzi e il referendum costituzionale). In prima fila nell'organizzazione ci sono le stesse associazioni che hanno pianificato gli ultimi due appuntamenti, dal Comitato Difendiamo i nostri figli guidato dal neurochirurgo Massimo Gandolfini, a CitizenGO e Generazione Famiglia.

Come si schiereranno i nuovi vertici CEI?
Di ispirazione cattolica - ma aperti alla partecipazione di tutta la società civile e, in particolare gli ultimi due, anche a rappresentanti islamici e ebrei - solo il primo «Family Day» ebbe un appoggio manifesto dei vertici della Chiesa italiana. Da monitorare come nei prossimi mesi si schiereranno i vescovi, visto che questo nuovo appuntamento si terrà con i nuovi vertici della Conferenza Episcopale Italiana, che saranno nominati da Papa Francesco nei prossimi giorni.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal