21 luglio 2019
Aggiornato 11:00

Di Battista: Ecco perché abbiamo vinto

Il deputato grillino spara a zero sul Pd di Matteo Renzi all'indomani della vittoria dei pentastellati: «Lui ha rottamato soltanto legalità, moralità democrazia»

ROMA - Poi su Facebook, il deputato grillino analizza la situazione all'indomani dei ballottaggi. «Sono partite le consuete analisi del voto da parte di «intellettuali» di ogni tipo a loro agio più nei salotti televisivi che nei mercati rionali. «Hanno intercettato il voto di destra». «Incarnano la protesta», «il populismo avanza dovunque quindi nessun grande risultato del M5S»», afferma indignato Di Battista, che continua: «Ma ancora? Ma non siete stanchi di dire sempre le stesse cose? Ma è così difficile ammettere che abbiamo lavorato bene? E' così difficile dire che abbiamo rispettato tutti i patti presi con i cittadini?». Poi la sua lettura del voto: «Abbiamo restituito decine di milioni di euro che per legge ci spetterebbero e con questi soldi abbiamo sostenuto le imprese italiane, abbiamo costruito strade, abbiamo comprato defibrillatori e aiutato scuole alluvionate». E ancora: «Abbiamo candidato solo incensurati, non abbiamo preso un euro di finanziamento pubblico, stiamo sempre in piazza, senza scorta e senza alcun privilegio. Abbiamo proposto leggi utili per i cittadini come il reddito di cittadinanza, una vera legge anti-corruzione e l'abolizione di Equitalia. Per questo abbiamo vinto le elezioni. Semplice». E conclude: «Se ti comporti bene alla fine vieni premiato. Basterebbe avere un briciolo di onestà intellettuale per ammetterlo. Ma in questo Paese quella intellettuale è la più diffusa tra le forme di disonestà. Peccato, ma tanto noi non ci fermiamo. A riveder le stelle».

«Renzi ha fallito anche se non si dimette»
«Renzi ha fatto credere che la giovane età fosse proporzionale alla bontà delle leggi ma alla fine l'unica cosa che ha rottamato è la legalità, la moralità e la democrazia». A dirlo, all'indomani della vittoria ai ballottaggi di Roma e Torino delle grilline Virginia Raggi e Chiara Appendino sui candidati dem, è Alessandro Di Battista, esponente del direttorio M5S), ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7. «Non abbiamo mai legato l'esito di queste elezioni amministrative al futuro di Renzi, perchè secondo noi ha fallito comunque nel governo dell'Italia, non perchè ha perso le elezioni», ha aggiunto ancora parlando del premier.

Il Pd fallisce sul piano economico
Quanto al successo M5s nella capitale, in particolare, «questa sera a Roma faremo una piccola festa, è giusto perchè abbiamo lavorato tanto. Il Pd - ha affermato Di Battista - è stato abbandonato dai cittadini perchè fallisce sopratutto sul piano economico». Come spiega il deputato grillino, «noi invece rispettiamo le promesse fatte in campagna elettorale. A Roma - se il PD o la destra faranno proposte utili, noi le voteremo. Sono loro che in Parlamento bocciano ogni nostra proposta solo perchè viene dal Movimento». 

Renzi ha rottamato legalità e democrazia
«Non abbiamo mai legato l'esito di queste elezioni amministrative al futuro di Renzi, perché secondo noi ha fallito comunque nel governo dell'Italia, non perché ha perso le elezioni», ha detto Di Battista. «Renzi ha fatto credere che la giovane età fosse proporzionale alla bontà delle leggi ma alla fine l'unica cosa che ha rottamato è la legalità, la moralità e la democrazia», ha continuato  Alessandro Di Battista.