11 dicembre 2019
Aggiornato 01:30
L'appuntamento alla Casa del Jazz

21 marzo, XXI Giornata della Memoria e dell'Impegno di Libera

Il primo giorno di primavera, come ogni anno, Libera scende in piazza, insieme ai familiari delle vittime di mafia, insieme a studenti e associazioni per ribadire con forza l'impegno nella lotta a malaffare e corruzione

ROMA - La Giornata della Memoria e dell’Impegno: Come ogni anno il 21 marzo, primo giorno di primavera Libera, insieme ai familiari delle vittime di mafia e con associazioni, scuole e cittadini, sarà in piazza per ricordare nome per nome tutti gli innocenti morti per mano delle mafie. La Giornata della Memoria e dell'Impegno avrà come centro ideale Messina, luogo prescelto per la manifestazione nazionale, ed in contemporanea in tante città in tutta Italia.

Il programma di Roma
 Nella città di Roma la XXI Giornata della Memoria e dell’Impegno si svolgerà, a partire dalle ore 10:00 presso la Casa del Jazz, bene confiscato alle mafie e restituito alla città, sito in viale di Porta Ardeatina 55. La giornata avrà inizio a partire dalle ore 10:00. Dal palco saranno letti i circa 900 nomi di vittime innocenti delle mafie, semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell’ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali morti per mano delle mafie solo perché, con rigore e coerenza, hanno compiuto il loro dovere. Nel pomeriggio si svolgeranno seminari tematici che verteranno sui metodi della criminalità a Roma, sul rapporto tra mafie e giornalismo e sulla dignità della pena per rieducare alla libertà

I seminari
Tre i seminari che nel pomeriggio animeranno la giornata della Memoria e dell'Impegno di Libera a Roma. Il primo, Criminalità organizzata e informazione, vedrà come ospiti Diana De Martino, Sostituto Procuratore Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo, Alberto Spampinato, Direttore di Ossigeno per l'Informazione, Stefano Signoretti, vice dirigente della Squadra Mobile, Questura di Roma, Lazzaro Pappagallo, Segretario dell’Associazione Stampa Romana, Claudio Fava - vicepresidente Commissione di inchiesta sul fenomeno delle mafie,Fabrizio Feo - giornalista del Tg3, Federica Angeli - giornalista de La Repubblica. Il seminario è stato organizzato in collaborazione con l'Associazione Stampa Romana. Il secondo seminario è quello sulla Dignità di pena per rieducare alla libertà. Ospiti Cesare Pinelli, Professore ordinario di Istituzioni di Diritto Pubblico presso l'Università degli Studi di Roma Sapienza, Angelo Zaccagnino, Provveditore regionale dell'Amministrazione penitenziaria per le regioni Calabria, Lazio, Piemonte e Puglia, Patrizio Gonnella, Presidente dell'Associazione Antigone. Il seminario è stato organizzato in collaborazione con l'Azione Cattolica Alle ore 17.30, il terzo seminario: Violenza, affari e corruzione. I metodi della criminalità a Roma. Durante il seminario verrà presentato il libro Capitale Infetta, di Alfonso Sabella. Oltre all'autore, Magistrato, già Assessore alla Legalità del Comune di Roma, ci sarà Andrea Palladino, Giornalista de Il Fatto Quotidiano e L'Espresso.