19 maggio 2019
Aggiornato 10:00
il fatto risale al 6 maggio 2011

Roma, un anziano muore nella galleria metro di Cornelia

I manager di Atac coinvolti nell'ichiesta, assistiti dagli avvocati Titta Madia e Michelangelo Melandri, sono stati assolti

ROMA - Il fatto non costituisce reato. Con questa formula il tribunale penale di Roma, sezione VII penale, ha assolto l'ex amministratore delegato di Atac, Maurizio Basile e l'ex direttore centrale operazioni di Atac, Pietro Spirito dall'accusa di omicidio colposo.

Assolti i manager di Atac
Ai due manager era contestato di aver disatteso con colpa la normativa antinfortunistica nell'ambito dell'indagine seguita alla morte dell'anziano Alfredo Colacchio che la mattina del 6 Maggio 2011, dopo essersi addentrato nella galleria di prolungamento della banchina della stazione metro Cornelia, veniva travolto e ucciso da un convoglio di linea. Oggi, a distanza di quasi 5 anni dal fatto e all'esito di una "rigorosa istruttoria dibattimentale", il tribunale di Roma ha escluso ogni responsabilità dei due imputati, entrambi difesi dagli avvocati Titta Madìa e Michelangelo Melandri.