18 giugno 2019
Aggiornato 07:00
Centrodestra nel caos

Comitato Romani per Roma: Bertolaso è un suicidio politico

«Sognava Rutelli e coccolava i rom»: per questo il Comitato Romani per Roma sceglie di non appoggiare il candidato Guido Bertolaso, puntando il dito contro un centrodestra romano fermo

ROMA - «Guido Bertolaso consegnerà Roma in mano alla sinistra, o peggio, in mano ai Cinque Stelle». Lo sostiene in una nota il Comitato civico Romani per Roma, che boccia la candidatura di Guido Bertolaso da parte del centrodestra romano.  

Centrodestra fermo
«La campagna elettorale del centrodestra è ferma, presa in ostaggio dalle decisioni dispotiche di Silvio Berlusconi che sia a Roma che a Milano, ha imposto i candidati sindaci. Roma, dopo il disastroso periodo Marino ha bisogno di identificarsi con un sindaco deciso dal popolo, le imposizioni del candidato del Partito della Nazione stanno frammentando ancora di più l'elettorato del centrodestra», continua la nota.

No al sostegno a Bertolaso
Le commissioni del comitato Romani per Roma «che hanno lavorato e contribuito a far cadere il sindaco Marino si impegnano a partecipare alla campagna elettorale con il candidato che darà più garanzie agli elettori già vittime dei disastri della sinistra. Se sarà necessario - aggiunge il Comitato - ci impegneremo alla rottamazione generale di un centrodestra vecchio e stantio, sotto il bastone imperante dell'uomo di Ercole. Non ci presteremo a votare il candidato che sognava Rutelli e coccolava i Rom».

(con fonte Askanews)