20 luglio 2019
Aggiornato 18:00

Orfini: In bocca al lupo al «club dei rancorosi» di Marino e Fassina

«La verità e che Roma è peggiorata lo dicono i romani, questa è la ragione vera del fallimento dell'esperienza Marino». Il commissario romano del Pd ci va giù pesante e punta il dito contro l'ex sindaco

ROMA - «Se Marino ritiene di doversi candidare insieme a Fassina in una sorta di riproposizione del 'club dei rancorosi' in bocca al lupo!»: così Matteo Orfini, il presidente del Pd, nonché commissario del partito nella capitale, intervistato a Radio Radio.

Il rancore personale dell'ex sindaco
«Il Pd - ha aggiunto - in questo momento si trova in uno scenario in cui abbiamo tutti contro, questa è la dimostrazione che siamo i favoriti. Io penso - ha spiegato Orfini tornando sul caso dell'ex sindaco di Roma - che nelle valutazioni di Marino sulle primarie ci sia un rancore personale per quello che è accaduto. Ho smesso di rispondere alle cose sgradevoli che dice sul partito Democratico, penso che gli risponderanno le migliaia di persone che parteciperanno alle primarie che come dimostra il dibattito in corso saranno primarie vere con candidati forti».

Roma peggiorata con Marino
«Le primarie del centrosinistra - ha aggiunto il presidente del Pd - servono anche a valutare quello che è accaduto: visto che Marino dà legittimamente un giudizio diverso dal mio sulla storia di questi due anni e mezzo che hanno portato all'epilogo della sua esperienza amministrativa e ritiene che la sua posizione abbia un certo consenso tra gli elettori del centro sinistra avrebbe potuto misurare quel consenso alle primarie. La verità e che Roma è peggiorata lo dicono i romani, questa è la ragione vera del fallimento dell'esperienza Marino».

(con fonte Askanews)