21 novembre 2019
Aggiornato 15:30
intesa raggiunta

Giubileo, siglato il protocollo tra la Prefettura di Roma e Airbnb

Si tratta di un importante passo in avanti per garantire la sicurezza della Capitale durante il Giubileo

ROMA - Fornire sul sito web di "Airbnb" le informazioni affinché i propri utenti possano comunicare telematicamente alla Questura di Roma le informazioni - obbligatorie per Legge - concernenti gli ospiti attesi a Roma, istituendo anche un link al sito della Questura per provvedere direttamente all'inserimento dei dati richiesti. E' il tema al centro del Protocollo d'intesa siglato quest'oggi, presso la Prefettura di Roma, tra il Prefetto di Roma, Franco Gabrielli, il Vice Presidente della Giunta Regionale del Lazio, Massimiliano Smeriglio, il Vice Questore Vicario di Roma, Luigi De Angelis ed il country manager Italia di "Airbnb", Matteo Stefanelli.

Migliora il livello di sicurezza della Capitale
Con quest'atto, si sottolinea, si rafforza il percorso di collaborazione intrapreso tra le istituzioni pubbliche ed il settore della ricezione al fine di mettere a fattor comune il patrimonio informativo - di cui anche "Airbnb" dispone - per rafforzare il livello di sicurezza complessivo della Capitale durante il Giubileo Straordinario della Misericordia. La Regione Lazio metterà a disposizione i canali informativi dell'Agenzia Regionale del Turismo per divulgare l'iniziativa e sensibilizzare tutti gli utenti del sistema di home sharing sul rispetto degli obblighi di comunicazione imposti dalla normativa.

Un ulteriore passo avanti verso gli obiettivi prefissati
Lo sviluppo dell'iniziativa - che si protrarrà sino al termine del Giubileo Straordinario - sarà costantemente monitorato dalla Prefettura di Roma, consentendo di adottare quei "correttivi" che si rendano necessari, in corso d'opera, per conseguire gli obiettivi prefissati.  «Dopo il protocollo d'intesa firmato lo scorso dicembre tra amministrazioni territoriali, Prefettura e Forze di Polizia per il contrasto del fenomeno dell'abusivismo nel settore turistico-ricettivo, l'accordo siglato oggi con Airbnb rappresenta un ulteriore passo avanti sul piano dell'emersione dei posti letto non tracciati a Roma»,  dichiara in una nota Massimiliano Smeriglio, vicepresidente della Regione Lazio con delega al Turismo. «Un atto importante per garantire maggiore sicurezza nella città di Roma, tema su cui stiamo lavorando fianco a fianco con le istituzioni preposte. Si tratta di uno strumento immediatamente utile per il Giubileo della Misericordia. Vogliamo dunque ringraziare Prefettura, Questura e Airbnb, perché con questo accordo diventeranno tracciabili le circa 20mila persone che tutti i giorni, utilizzando il sito, dormono a Roma, con un evidente beneficio in termini di sicurezza per la città» conclude Smeriglio. (Fonte Askanews)