22 ottobre 2019
Aggiornato 17:30

Anzaldi: Il Campidoglio ascolti l'appello di Gassmann sulla Quercia

L'attore romano chiede il ripristino dell'albero secolare nella piazza di Roma. Ad appoggiarlo è il deputato Pd Michele Anzaldi: dov'è finito il senso civico delle istituzioni romane?

ROMA - «Alessandro Gassmann dal 13 dicembre scorso, con passione e determinazione, combatte contro l'immobilismo della burocrazia chiedendo su twitter il ripristino della quercia secolare nella omonima piazza di Roma. Nonostante la sua tenacia, però, nessuno dei potenziali interlocutori si è scomodato per rispondere in qualche modo al suo accorato appello». Lo scrive il deputato del Partito democratico Michele Anzaldi, in un intervento pubblicato sul sito Unita.tv, in merito all'appello lanciato dal noto attore su twitter, dopo che l'albero di piazza della Quercia si è seccato ed è stato espiantato.

Nessun senso civico in istituzioni romane
«Questo è l'aspetto più incredibile di tutta questa vicenda - spiega Anzaldi - se pensiamo a quanti sono coloro che potrebbero avere voce in capitolo e schierarsi al fianco di Gassmann in questa battaglia: il commissario Tronca, il sub-commissario alla Cultura, il presidente del Municipio competente, l'assessore municipale, tutti i consiglieri circoscrizionali, i sovrintendenti ai Beni Culturali, i responsabili dell'Ambiente, la Polizia locale. È mai possibile che nessuna di queste personalità abbia a cuore quella quercia, simbolo dell'omonima piazza, oltre che la correttezza istituzionale e il buon costume di rispondere all'appello di Gassmann e dei cittadini che lo hanno condiviso? Davvero assurdo che nessuno di questi interlocutori dimostri senso civico, amore per una piazza che, risulta evidente, sia per il nome che porta che per la sua urbanistica, senza quell'albero non è più la stessa».

Serve una risposta concreta
«Se le istituzioni non trovano il tempo - aggiunge Anzaldi sul sito dell'Unità - dopo giorni di tweet e dibattito su media e social network, di dare neanche una risposta a Gassmann, chissà come si comportano di fronte ai problemi di tutti i giorni dei cittadini».

(con fonte Askanews)