15 novembre 2019
Aggiornato 18:00
oggi l'inaugurazione con zingaretti

Giubileo, 5 milioni di euro per il Policlinico Umberto I

I lavori di manutenzione e adeguamento sono stati terminati

ROMA - La manutenzione straordinaria e l'adeguamento dei locali per la realizzazione della holding area per il Dea di II Livello, del reparto di ematologia ad accesso diretto e l'adeguamento dei locali per la realizzazione della terapia intensiva pediatrica. Sono gli interventi illustrati oggi dal presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, in occasione dell'inaugurazione oggi a Roma al Policlinico Umberto I del nuovo reparto di terapia intensiva pediatrica.

La Regione investe 4 milioni e 710 mila euro
Si tratta di lavori realizzati in occasione del Giubileo con un investimento complessivo della Regione è stato di 4 milioni e 710 mila euro. Nello specifico per quanto riguarda il Pronto Soccorso Ematologia, la superficie del Pronto Soccorso Ematologia è di 165 mq. Oltre agli interventi impiantistici di carattere organizzativo sono stati eseguiti lavori edili come la ripulitura e la ritinteggiatura dei locali del PS ed il rifacimento dei servizi igienici. La Holding Area a supporto del Dea: ricopre una superficie di circa 600 mq ed è stata realizzata all'interno di un'area precedentemente inutilizzata.

La nuova holding area per il Dea e la terapia intensiva pediatrica
Questo reparto prima non c'era e risolve l'esigenza di "decongestionare" il pronto soccorso del Policlinico. Sono state rinnovate le stanze di degenza ed i servizi, compreso quelli per disabili. Sono state previste tutte le funzioni necessarie all'interno di un normale reparto e realizzate stanze con bagno annesso. Sono 21 i posti letto a disposizione. Infine il Piano Acquisizioni Apparecchiature Biomediche con un investimento di 2,4 milioni per l'acquisto di circa 230 apparecchiature elettromedicali. L'investimento complessivo del nuovo reparto per la terapia intensiva pediatrica invece è stato di 2 milioni di euro, di questi 1,4 milioni sono della Regione Lazio, gli altri provengono da Fondazioni. Apparecchiature sofisticate a disposizione insieme a 16 infermieri professionali dedicati, un team di emergenza h24. Per rafforzare il reparto sono stati chiesti due pediatri e due anestesisti, che saranno selezionati tramite bando pubblico. (Fonte Askanews)