2 agosto 2021
Aggiornato 08:30
Tragico bilancio del weekend

La mattanza del sabato sera: tre giovanissimi perdono la vita a Roma

Due delle vittime erano motociclisti, uno di 23 e l'altro di 25 anni. La terza vittima è un 20enne di Ostia

ROMA – E' di tre morti e un ferito il bilancio delle stragi della strada del weekend appena trascorso. Solo nella notte tra sabato e domenica, infatti, quattro incidenti stradali che hanno visto la morte di giovanissimi, tutti tra i 20 e i 35 anni.

Sulla Nomentana muore un 23enne
Erano passate da poco le tre quando in via Nomentana c'è stato il primo incidente, in zona Porta Pia. Ad essere coinvolto è un motociclista di 23 anni, Giosafà Scura, che cade riportando gravi lesioni. Sul posto interviene un'ambulanza che lo trasporta al Policlinico Umberto I con urgenza. Nel nosocomio romano purtroppo dopo poco viene dichiarato morto. Ad occuparsi dei rilievi e delle ricerche per ricostruire la dinamica dei fatti gli agenti del III gruppo Nomentano della Polizia Locale. 

Ad Ostia, Panda si schianta contro albero
Non erano ancora le 4 quando ad Ostia si è verificato ancora un incidente mortale. All'altezza di via del Canale dello Stagno, in via dei Pescatori, Simone Urbano, 22 anni appena, finisce contro un albero alla guida della sua Panda con un impatto che gli sarà fatale. Inutili i soccorsi immediati del 118. Simone abitava a cinquanta metri dal luogo dell'incidente non ce la farà e morirà poco dopo all'ospedale Grassi.

35enne perde la vita sul Raccordo
Anche sul Raccordo un altro sinistro mortale nella notte: la vittima è il guidatore di una motocicletta. Un ragazzo di 35 anni, all'alba, è morto all'altezza del chilometro 57 e 100, in carreggiata interna. L'incidente alle 5.20 di domenica 29 novembre. La scena del sinistro viene descritta come particolarmente "atroce». Il motociclista, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stato travolto da più auto dopo la caduta. Su questo dettaglio però sono in corso ulteriori accertamenti.