20 novembre 2019
Aggiornato 15:00
fermato l'aggressore di lunedì scorso

Arrestato un tunisino per il tentato omicidio in Via Marsala

Ha accoltellato alla schiena un marocchino dopo una lite

ROMA - Nel tardo pomeriggio di lunedì scorso aveva accoltellato alla schiena un marocchino al termine di un alterco per futili motivi. Era successo in via Marsala, a Roma. L'uomo, prima aveva colpito con pugni e calci la vittima e dopo aver finto di allontanarsi, era tornato sui suoi passi per colpire alle spalle lo straniero, che in seguito alla ferita, era caduto a terra sanguinante nei pressi del marciapiede.

L'uomo è stato arrestato
Sul posto è stato immediato l'intervento dei poliziotti, in servizio di vigilanza in quella zona. Dell'aggressore però nessuna traccia. La vittima, trasportata presso il Policlinico Umberto I, è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico al torace. Al termine di un'indagine lampo, l'aggressore, A.W., un 30enne tunisino, con vari precedenti di polizia, è stato catturato dagli agenti del Commissariato "Viminale" e del Settore operativo della Polizia ferroviaria di Roma Termini. Aiutati anche dalla visione delle telecamere di sicurezza installate alla stazione Termini e sulla base delle descrizioni sommarie fornite dalla vittima, gli agenti hanno rintracciato il tunisino e lo hanno sottoposto ad un fermo con l'accusa di tentato omicidio. Dopo la convalida del Fermo da parte dell'autorità giudiziaria, l'uomo è stato accompagnato presso il carcere di Regina Coeli. (Fonte Askanews)