19 luglio 2024
Aggiornato 23:30
la deputata lombardi avverte il governo renzi

M5S: «Se a Roma non si va al voto, tutti in Campidoglio!»

Per il M5S il commissariamento deve durare solo per il tempo strettamente necessario

ROMA - Il commissariamento del Comune di Roma, dopo le dimissioni di Ignazio Marino, deve durare «il tempo strettamente necessario per andare al voto", altrimenti non si dovrà avere paura del Movimento 5 stelle ma dei cittadini che andranno in Campidoglio. Lo ha detto Roberta Lombardi, deputata Cinque stelle, nel corso di una conferenza stampa a Bologna per presentare 'Italia 5 stelle' il prossimo fine settimana a Imola.

Lombardi: Niente slittamenti per il voto
"Se fanno proseguire il commissariamento, non devono avere paura del M5s, ma dei cittadini che andranno in Campidoglio
- ha spiegato Lombardi -. Il commissariamento sarà di legge, ma per il tempo strettamente necessario per andare al voto, così come prevede il testo unico degli enti locali. Abbiamo sentito nei corridoi qualche rumors di possibili deroghe e slittamenti - ha proseguito -. Come forza politica diciamo che è inaccettabile, come cittadini ci fa imbestialire».

Roma è ancora ostaggio di Mafia Capitale
Roma, secondo Roberta Lombardi «da un anno è ostaggio di Mafia Capitale e della classe politica che ne è riferimento all'interno delle amministrazioni che è composta dal Pd. Una città sospesa, pericolosa, brutta, abbandonata perché ostaggio degli affari del Pd».Questo, secondo l'esponente 5 stelle «è inaccettabile; ci devono mandare subito al voto. Il nostro candidato lo sceglieremo on-line come abbiamo sempre fatto per le candidature importanti - ha aggiunto -. Mi auguro che i nostri 4 consiglieri comunali siano tra i candidati: che nessuno abbia la tentazione di fare un passo indietro, perché la sfida potrebbe far tremare le vene ai polsi. Siccome noi abbiamo questa occasione, corriamo per vincere e quindi ci prendiamo Roma». (Fonte Askanews)