20 gennaio 2020
Aggiornato 08:00
Metro ferma tra San Giovanni e Ottaviano

Blocco metro A, cede controsoffitto a Spagna

All'altezza della stazione della metro A di Piazza di Spagna ha ceduto un controsoffitto della volta della stazione e il convoglio è stato evacuato. Caos tra i passeggeri che hanno dovuto usufruire dei bus sostitutivi

ROMA – Attorno alle otto di stamattina, nella stazione della metro A di Piazza di Spagna si è registrato il parziale cedimento del controsoffitto della volta della stazione in direzione Battistini. Il treno è stato repentinamente evacuato una volta giunto in stazione ed è stato subito caos tra i passeggeri.

Le risposte di Ataca
Atac interviene e spiega quanto accaduto: «Secondo una prima ricostruzione ancora da verificare, all'origine dell'interruzione ci sarebbe il parziale cedimento del controsoffitto della volta della stazione Spagna in direzione Battistini. Il treno è stato evacuato una volta arrivato in stazione. Non ci sono state conseguenze di nessun tipo per i passeggeri e le operazioni sono state svolte in piena sicurezza. I tecnici Atac sono intervenuti immediatamente per ripristinare la linea. E' stato attivato un servizio sostitutivo di superficie nel tratto fra San Giovanni e Ottaviano».

Le spiegazioni di Esposito
Interviene anche l'assessore ai Trasporti capitolino, Stefano Esposito, che, ai microfoni di Radio Campus afferma: «Sono a Termini in incognito. Purtroppo è una giornata storta, perché c’è stato un grosso problema sulla Metro A. Spero non mi riconoscano, altrimenti la gente giustamente me mena. Peccato che, mentre discutiamo di inutili fantasy pettegolezzi intorno ad Atac, stamattina c’è la Metro A bloccata. Lo vado dicendo da settimane che abbiamo un problema molto serio di manutenzione sulla rete, però preferiscono occuparsi se Micheli ha dato le dimissioni, se Augello pubblica una lettera… Purtroppo a Roma non c’è voglia di occuparsi di problemi veri. Purtroppo in questo momento per i trasporti dobbiamo affidarci alla fortuna».

Codacons risponde
Non tarda la risposta di Codacons, che prendendo le difese dei viaggiatori, attacca duramente l'amministrazione e l'azienda dei trasporti romana. Il presidente Carlo Rienzi afferma, infatti: «Oramai il servizio di trasporto metropolitano cade letteralmente a pezzi, e l’episodio di oggi ne è la prova evidente. L’incidente avvenuto presso la stazione Spagna deve portare ad accendere un faro sulla manutenzione cui sono sottoposte le varie fermate delle due linee metropolitane della capitale, attraverso una mirata indagine da parte della magistratura».