23 febbraio 2020
Aggiornato 22:00
La buona scuola

Salvini: «Un vaffa a Renzi e alla sua buona scuola...»

Il segretario federale della Lega Nord boccia senza appello le misure introdotte dal governo Renzi: «Ci arrivano da tutta Italia centinaia di segnalazioni perché mancano gli insegnanti, soprattutto quelli di sostegno e ci sono tantissimi bambini e relative famiglie in difficoltà».

ROMA - «La buona scuola? Non per i settantamila insegnanti che Renzi ha lasciato a casa o per le migliaia di bambini disabili che da oggi sono senza sostegno. E' la solita renzata con fregatura, come sempre per i più deboli. Un vaffa a Renzi e alla sua buona scuola...». Matteo Salvini, segretario federale della Lega Nord boccia senza appello le misure introdotte dal governo Renzi: «Ci arrivano da tutta Italia centinaia di segnalazioni perché mancano gli insegnanti, soprattutto quelli di sostegno e ci sono tantissimi bambini e relative famiglie in difficoltà».

Salvini su Facebook ha anche postato la foto di Elio, «papà di Giada, si è incatenato all'esterno della scuola elementare di Calolziocorte (Lecco). Protesta perché sua figlia, come migliaia di altri bimbi disabili, sarà in classe senza l'insegnante di sostegno. Un abbraccio a Elio e a Giada, un vaffa a Renzi e alla sua 'Buona Scuola'».