27 febbraio 2020
Aggiornato 21:30
MoVimento 5 Stelle

Casaleggio: «Di Maio? Siamo un movimento leaderless»

Intervistato dal «Fatto quotidiano», il guru del Movimento aggiunge: «Allentamento presenza mia e di Grillo? La risposta è no. Le candidature saranno scelte come in passato attraverso la Rete»

ROMA (askanews) - Luigi Di Maio leader, pronto a prendere la guida del M5s accanto ai due fondatori? Per Gianroberto Casaleggio, innanzitutto «la domanda dovrebbe essere riformulata, in quanto nel MoVimento 5 Stelle non ci sono leader, è un movimento 'leaderless', come a suo tempo si dichiarò Occupy Wall Street». Intervistato dal 'Fatto quotidiano', il guru del Movimento aggiunge: «So che per chi è abituato alle formazioni partitiche è un concetto difficile da accettare e forse anche da capire, ma Grillo ed io siamo solo garanti che le regole e i principi del M5s siano rispettati. Il leader del M5s è il M5s stesso».
Detto questo, ci sarà, d'ora in poi, un allentamento della sua presenza e di Grillo? «Dalla frequenza con cui questa domanda viene riproposta sui media direi che molti ci sperano. La risposta comunque è no».

Le candidature saranno scelte come in passato attraverso la Rete
In merito alle regole per scegliere le candidature, Casaleggio puntualizza che «c'è stato un fraintendimento su alcune parole di Grillo a Brescia che sono state estrapolate da un discorso riferito ai Meet-up durante un incontro conviviale del M5s. Le candidature saranno scelte come in passato attraverso la Rete, rimarranno il vincolo dei due mandati, il taglio degli stipendi degli eletti e il rifiuto del finanziamento pubblico». E a Roma, il candidato sindaco «lo decideranno attraverso la Rete gli iscritti al MoVimento 5 Stelle di Roma in base alle liste presentate».